title_magazine

Agora

di Alejandro Amenabar

È disponibile l’edizione homevideo dell’ultimo film di Alejandro Amenabar, Agora (id., 2009): l’uscita del dvd da parte della Dolmen non è stata anticipata, né seguita, dalle stesse polemiche che hanno accompagnato invece l’uscita del film nell’aprile del 2010, quando Agora, grazie alla Mikado, è arrivata con un notevole, e sospettoso, ritardo nelle sale italiane.
Agora racconta il collasso di un mondo, quello della cultura classica, attraverso il declino della città che ne fu il centro culturale, Alessandria, e attraverso la morte violenta per mano del vescovo Cirillo della filosofa Ipazia, che studiava il cosmo e insegnava ai giovani discepoli di religioni differenti, pagani, ebrei e cristiani, in una città dove convivevano culture diverse.

Siamo nel IV secolo d.C., Ipazia studia e cerca le risposte sul cosmo e indaga su un possibile modello eliocentrico. Mentre la studiosa osserva il cielo e si affida ciecamente alla ragione come unica fede da seguire, aumentano le tensioni tra pagani e cristiani che dilagano in scontri violenti e nell’irruzione nel Serapeo, fino alla distruzione della biblioteca di Alessandria dove si custodiva il sapere del vecchio mondo.
Negli anni aumenta sempre più l’influenza e il potere del Cristianesimo e si scatenano anche gli scontri tra ebrei e cristiani, in particolare con i membri della confraternita dei paraboloni, per mano dei quali in seguito alle indicazioni del vescovo Cirillo trova la morte anche Ipazia, che non ha accettato di rinunciare ai propri studi e alla fede nella filosofia e nella ragione.

Dal regista di The Others e Mare dentro ci si sarebbe aspettato di più di un kolossal storico un po’ confuso, che non sfrutta a pieno l’affascinante figura di Ipazia. Amenabar racconta la fine di un mondo e l’inizio dell’oscurantismo medioevale attraverso la storia di Ipazia, e sembra voler restituire l’immagine di un mondo nel quale poter viaggiare virtualmente. Agora ha troppo l’aspetto di un film con intento educativo, che trova il suo fascino maggiore nell’interpretazione di Rachel Weisz.
Non è un caso forse che nell’edizione homevideo, nella sezione dedicata ai contenuti speciali, l’attenzione sia concentrata sul ruolo della figura di Ipazia e sul processo creativo che ha portato alla realizzazione del film ma soprattutto alla ricostruzione della città di Alessandria.

Tra i contenuti speciali si trova il montaggio del convegno, "Ipazia - una donna per la libertà, la scienza, contro ogni fondamentalismo", che si è tenuto il 10 aprile del 2010 a Milano e nel quale si sono ritrovati filosofi e studiosi tra i quali Umberto Eco, Eva Cardarelli, Vito Mancuso e lo stesso Amenabar. Nel convegno si è discusso proprio della figura di Ipazia, delle fonti storiche dalle quali si hanno notizie sulla sua vita e sull’adattamento del contesto storico-politico fatto per la sceneggiatura scritta da Amenabar e Mateo Gil.

Dalle interviste fatte al regista si evince il suo fascino e il suo interesse per quel mondo, per la città di Alessandria e la sua volontà di provare a restituire un’immagine convincente di quel periodo. Da qui gli approfondimenti dedicati alla ricostruzione di Alessandria, gli studi, il set, i costumi, gli oggetti, le oltre cinquecento persone dedicate alla ricostruzione di un mondo.
Agora è la storia di Ipazia ma è anche il racconto di un mondo e il fascino per le domande che Ipazia e i filosofi del mondo antico si sono posti per secoli osservando le stelle. Amenabar non a caso dice che quello che spera è che il pubblico, uscendo dal film, a prescindere dal giudizio positivo o negativo, abbia voglia di fermarsi, alzare gli occhi e osservare il cielo stellato.

Alice Casalini

Cast & CreditsAgora (id.)
Regia: Alejandro Amenabar; sceneggiatura: Alejandro Amenabar, Mateo Gil; fotografia: Xavi Gimenez; montaggio: Nacho Ruiz Capillas; musica: Dario Marianelli; costumi: Gabriella Pescucci; interpreti: Rachel Weisz, Max Minghella, Oscar Isaac, Ashraf Barhom, Rupert Evans, Michael Londsdale, Homayoun Ershadi, Sammy Samir, Richard Durden, Omar Mostafa, Oshi Cohen, Yousef Sweid; origine: Spagna, 2009; formato: 35 mm, colore; durata: 141’; produzione: Fernando Bovara, Alvaro Augustin; distribuzione: Sony Pictures Releasing Italia; sito ufficiale: agorathemovie.com.
DVD nella confezione: 1; supporto: DVD9 – singolo lato doppio strato; regione: 2; formato video: 16/9 2.35:1; formato audio: Dolby Digital; tracce audio: Inglese (originale, 5.1), Italiano (5.1 e 2.0); lingue sottotitoli: Italiano, Italiano per non udenti; contenuti extra: Incontro dibattito a Milano “Ipazia, una donna per la libertà, la scienza contro ogni fondamentalismo”; Le origini di Agora; Ricostruire Alessandria; Il cast di Agora; Le riprese di Agora; Trailer; Spot.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 31 maggio 2019

Riapre la Biblioteca IsIAO

Grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Associazione (...)

martedì 9 aprile 2019

Minervini in sala a maggio

CHE FARE QUANDO IL MONDO È IN FIAMME? (What You Gonna Do When the World’s on Fire?) il film (...)

lunedì 1 aprile 2019

Il Rwanda alla Casa delle Donne

RWANDA, IL PAESE DELLE DONNE è il documentario di Sabrina Varani che sarà proiettato lunedì 8 (...)

venerdì 29 marzo 2019

FESCAAAL 2019: Tezeta Abraham madrina

Il prossimo sabato 30 marzo alle ore 10.00 presso l’Auditorium San Fedele di Milano si terrà la (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha