title_magazine

Unstoppable - Fuori controllo

di Tony Scott

La fortunata collaborazione tra il regista Tony Scott e l’attore premio Oscar Denzel Washington continua felicemente come dimostra l’ultimo film diretto dal regista inglese, Unstoppable - Fuori controllo (Unstoppable, 2010). Non è un caso dunque che la sceneggiatura del film, scritta da Mark Bomback e ispirata ad un fatto realmente accaduto, sia stata proposta a Scott proprio da Denzel Washington che con la sua interpretazione in Unstoppable è al suo quinto film con Scott (Allarme rosso, Man on fire, Deja Vu e il recente Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana) e al suo ennesimo ruolo di protagonista-eroe. Dopo un periodo di scoperta da parte del regista e dello sceneggiatore dei luoghi e delle abitudini dei protagonisti della storia e di necessaria ricerca sul funzionamento dei treni e del mondo delle ferrovie, Scott ha portato ad alcune modifiche della sceneggiatura e soprattutto alla definizione e caratterizzazione dei personaggi, e si è lanciato in un complesso action movie per il quale ha voluto limitare al mino indispensabile l’apporto di effetti speciali digitali cercando di girare tutte le scene dal vivo per renderle il più realistiche possibili.

Unstoppable - Fuori controllo inizia una mattina di ottobre con il risveglio di due cittadine in Pennsylvania, Fuller Yard e Wilikins. Will Colson (Chris Pine) ha da poco iniziato il suo lavoro di capotreno dopo un corso di quattro mesi e sta vivendo un momento difficile perché si sta separando dalla moglie. Una mattina come tante, apparentemente, durante la quale Will dovrà lavorare con Frank Barnes (Denzel Washington), esperto macchinista, con 28 anni di esperienza che vede Will come uno dei tanti novellini raccomandati. I due iniziano la loro giornata, apparentemente monotona, con un po’ di tensione. Nel frattempo a Fuller Yard ci sarà un treno adibito al trasporto di un gruppo di bambini delle elementari per un corso sulla sicurezza ferroviaria. A causa di questo imprevisto deve essere spostato il treno 777, treno merci che trasporta materiali altamente tossici e che per un errore umano rimane senza macchinisti a bordo e inizia la sua folle sui binari della Pennsylvania. In questa giornata Frank e Will si confronteranno con un treno fuori controllo e vivranno un’esperienza incredibile che li trasformerà in eroi.

Unstoppable - Fuori controllo è sicuramente un film spettacolare che tiene con il fiato sospeso nonostante la sceneggiatura sia lineare, e molto semplice nello sviluppo e nella soluzione dei conflitti tra i personaggi. La scelta del treno come personaggio antagonista contro il quale lottare e attorno al quale costruire l’azione è sicuramente l’elemento che caratterizza il film: non ci sono attentati e attentatori, non sono minacciate le grandi metropoli, New York o Los Angeles, non ci sono pullman o metro in ostaggio, il nemico è un treno, simbolo del progresso, che minaccia l’uomo. Il 777 sfreccia sui binari tra i boschi della Pennsylvania, mentre Will e Frank fanno conoscenza facendo venire a galla i motivi della diffidenza di Frank nei confronti del giovane capotreno. Progresso e lotta sociale, scontro generazionale e logiche economiche che non tengono conto del valore della vita umana: questi i conflitti che emergono e si scontrano e che hanno come trait d’union una figura che fa da tramite tra le cabine dei treni e i piani alti della società che possiede il 777, una giovane donna, Connie, interpretata da Rosario Dawson.

Ovviamente il 777 impazzito viene seguito ossessivamente da tv e giornalisti che arrivano sui luoghi del possibile disastro e mostrano tutto in diretta e che contribuisce a rendere Will e Frank due eroi ma oltrepassano a volte il limite, mostrando dettagli ed elementi che forse prima dovrebbero controllare gli addetti ai lavori per evitare il panico e la diffusione di informazioni parzialmente corrette. Rimane il fatto che l’elemento forte di Unstoppable - Fuori controllo è l’azione e questo si evince chiaramente anche dalle quasi tre ore di Contenuti speciali che si trovano nell’edizione home video, uscita a marzo 2011, dopo pochi mesi dall’uscita nelle sale del film: nei contributi speciali infatti l’elemento che viene quasi ossessivamente ripetuto è lo sforzo enorme che è stato fatto per riuscire a girare le scene dal vivo: si studia il lavoro delle controfigure, la ricostruzione della locomotiva per la scene in diretta del deragliamento, e anche quando si ritrovano Tony Scott con i tre attori protagonisti a discutere del film dei personaggi e della storia, questo elemento è continuamente ripetuto.

Dopo aver visto il Unstoppable - Fuori controllo può essere interessante togliersi qualche curiosità sulla complessa macchina messa in piedi per realizzare alcune sequenze di questo action movie strettamente legato alla realtà.

Alice Casalini

Cast & CreditsUnstoppable - Fuori controllo (Unstoppable)
Regia: Tony Scott; sceneggiatura: Mark Bomback; fotografia: Ben Seresin; montaggio: Robert Duffy, Chris Lebenzon; scenografia: Chris Seagers; costumi: Penny Rose; interpreti: Denzel Washington, Chris Pine, Rosario Dawson, Ethan Suplee; origine: USA, 2010; formato: 35 mm, 2.35:1, Dolby Digital; durata: 98’; produzione: Twentieth Century Fox Film Corporation, Prospect Park, Scott Free Productions, Firm Films, Millbrook Farm Productions; distribuzione homevideo: 20th Century Fox Home Entertainement; data di uscita: 16 marzo 2011.
DVD nella confezione: 1; supporto: DVD9 – singolo lato doppio strato; regione: 2; formato video: 1.78:1; formato audio: Dolby Digital; tracce audio: Inglese (originale, 5.1), Italiano (5.1) Francese (5.1); lingue sottotitoli: Italiano, Inglese, Francese, Olandese; contenuti extra: Unstoppable. Fuori Controllo: un lavoro arduo e stimolante; Anatomia di un deragliamento; Aggrappato ad un treno: essere controfigura; Sui binari con il regista e con il cast; commento del regista Tony Scott; Trailer Cinematografico.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 31 maggio 2019

Riapre la Biblioteca IsIAO

Grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Associazione (...)

martedì 9 aprile 2019

Minervini in sala a maggio

CHE FARE QUANDO IL MONDO È IN FIAMME? (What You Gonna Do When the World’s on Fire?) il film (...)

lunedì 1 aprile 2019

Il Rwanda alla Casa delle Donne

RWANDA, IL PAESE DELLE DONNE è il documentario di Sabrina Varani che sarà proiettato lunedì 8 (...)

venerdì 29 marzo 2019

FESCAAAL 2019: Tezeta Abraham madrina

Il prossimo sabato 30 marzo alle ore 10.00 presso l’Auditorium San Fedele di Milano si terrà la (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha