title_magazine

Journées Cinématographiques de Carthage (JCC)

di Maria Coletti

Tunisi, 16-24 novembre 2012: il cinema dopo la Rivoluzione

Le JCC stanno per cominciare e quest’anno saranno ancor più un evento da non perdere, perché questo storico festival cinematografico biennale è il primo dopo la rivoluzione tunisina.

Mohamed Médiouni, Presidente del Comitato Direttivo delle JCC, lo ricorda nel suo editoriale sul sito del festival e spiega come lo spirito di questa edizione sia quello della partecipazione di tutte le associazioni, le strutture produttive, le istituzioni e le professionalità tunisine, mettendo al centro il rapporto con i giovani, con il pubblico e con la critica nazionale e internazionale.

Ma veniamo al programma. Le sezioni in concorso sono riservate, come sempre e come è giusto che sia, ai film africani e arabi. E su questo torneremo più avanti. Nel ricco cartellone delle JCC sono però presenti altri eventi che è importante segnalare.

Innanzitutto la cerimonia di apertura del festival, che si terrà venerdì 16 novembre al cinema Le Colisée con la proiezione del film Dégage (2011) del regista tunisino Mohamed Zran.

Durante il festival ci sarà anche quest’anno l’Atelier des projets: più di una cinquantina di progetti di giovani registi tunisini e stranieri hanno fatto domanda di partecipazione e dovranno essere selezionati da una giuria che assegnerà le borse per aiutarli nella loro realizzazione.

Molti gli ospiti internazionale invitati a questa 24ma edizione: cineasti, attori, professionisti della settima arte. Tra gli altri, il regista francese Yves Boisset, il regista egiziano Kamel Abdelaziz e due maestri del cinema africano e arabo. Parliamo del maliano Souleymane Cissé, tra gli ospiti d’onore delle JCC 2012, che sarà omaggiato con la proiezione dei suoi film, tra cui Finye, vincitore del Tanit d’Oro nelle JCC 1982; e anche dell’egiziano Tawfik Salah, considerato uno dei maestri del realismo del cinema egiziano, che ha vinto le JCC nel 1972 con il film Les Dupes.

Grande spazio naturalmente sarà dato al cinema tunisino durante il festival, non solo nelle due sezioni principali, in Concorso e nella Selezione ufficiale, ma anche con un più ampio Panorama del cinema tunisino, che comprende 6 documentari, 25 cortometraggi e 2 lungometraggi. Mentre tre film tunisini saranno presentati alle JCC 2012 in anteprima: Khamiss achia di Mohamed Damak, Le dernier mirage di Nidhal Chatta e Looking for Muhyiddin di Naceur Khemir.

Tra gli eventi speciali, segnaliamo un omaggio al cinema giapponese di animazione attraverso cinque film, fra cui Nausicaa et la vallée du vent del maestro Hayao Miyazaki.

Ma ritorniamo alle sezioni internazionali in concorso, riservate ai lungometraggi, ai documentari e ai cortometraggi di registi africani e arabi.

Tra i film di finzione, segnaliamo i titoli più recenti, prodotti nel 2012: Parfums d’Alger di Rachid Benhadj (Algeria), Le Répenti di Merzak Allouache (Algeria-Francia), Le djassa à pris feu di Lonesome Solo (Costa d’Avorio), Après la bataille di Yousry Nasrallah (Egitto), Virgem Margarida di Licinio Azevedo (Mozambico), Lamma Shoftek di Annemarie Jacir (Palestina), Tey – Aujourd’hui di Alain Gomis (Senegal-Francia), La Pirogue di Moussa Touré (Senegal), Manmoutech – Beautés cachées di Nouri Bouzid (Tunisia), Le Professeur di Mahmoud Ben Mahmoud (Tunisia), Le Royaume des fourmis di Chawki Mejri (Tunisia-Siria-Egitto).

Nel concorso internazionale documentari, ricordiamo questi titoli più recenti: Bouts de vies, bouts de rêves di Hamid Benamra (Algeria), Le Maréchalat du Roi-Dieu di Yveline Nathalie Pontalier (Gabon), Tout ça et plus di Wissam Charaf (Libano), Korafola, joueuse de Kora di Mamadou Cissé (Mali), La vie n’est pas immobile di Alassane Diago (Francia-Congo-Belgio), Président DIA di Ousmane William Mbaye (Senegal), Atlantic Produce di Penda Houzganbe e Jean-Gabriel Tregoat (Togo), Nous sommes ici di Abdallah Yahya (Tunisia), 1, 2, 3… 5, 6, 7 di Bilel Bali (Tunisia).

Per il programma completo delle proiezioni e degli eventi, rimandiamo al sito ufficiale delle JCC:
http://www.jccarthage.com/index.php

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

lunedì 18 marzo 2019

UNAR 2019: Diversi perché unici

Come ogni anno, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni (...)

martedì 5 marzo 2019

Afrofuturismo Femminista

Sabato 9 marzo alle ore 18, nell’ambito della Fiera dell’editoria delle donne Feminism, alla (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha