title_magazine

MedFilmFestival 2013: dopo le rivoluzioni

di Maria Coletti

Roma, XIX edizione, 21-30 giugno 2013

Si apre domani a Roma la 19. edizione del MedFilmFestival (21-30 giugno) che si svolgerà tra la Casa del Cinema, il MAXXI-Museo delle arti del XXI secolo e il Cinema dei Piccoli.
E si inizia subito in bellezza, con una breve cerimonia di apertura al MAXXI cui seguirà alle 20.30 la proiezione di After the battle del regista egiziano Yousry Nasrallah, ospite d’onore del festival, dove sarà insignito del Premio alla Carriera. Il film, presentato in versione originale con sottotitoli italiani e inglesi, è un’opera di straordinaria intelligenza che ha saputo anticipare le contraddizioni emerse nei mesi successivi alla rivoluzione egiziana e alla caduta di Mubarak.

Ma vediamo i film di interesse panafricano in programma nel ricco cartellone di questa edizione. Tra i nove lungometraggi del concorso ufficiale Amore e Psiche, troviamo: Yema di Djamila Sahraoui (Algeria/Francia, 2012); Coming Forth By Day di Hala Lofty (Egitto, 2012); Nesma di Homeïda Behi (Tunisia/Francia, 2012); Rengaine di Rachid Djaïdani (Francia, 2012).

Un film assolutamente da non perdere è il documentario Le monde est comme ça di Fernand Melgar, che torna ad occuparsi di migranti, questa volta i rifugiati africani e balcanici, dopo il film scandalo Vol spécial. Il film è presentato nel Concorso Internazionale Documentari Premio Open Eyes, la cui selezione è stata affidata quest’anno al regista Gianfranco Pannone. Tra gli altri documentari in concorso, segnaliamo anche Babylon, film collettivo tunisino sulle primavere arabe.
Inoltre sul tema delle migrazioni in Italia sarà presentato anche l’italiano Nadea e Sveta di Maura Delpero e il film sugli indignados di Madrid del regista Sylvain George un altro occhio molto attento e sensibile sulle migrazioni in Europa, che sarà anche ospite del festival.

Una novità importante di questa edizione è la sezione Le Perle: Spazio al cinema italiano, che sarà l’occasione per (ri)vedere il film Sta per piovere dell’italo-iracheno Haider Rashid, che racconta attraverso la storia di Said, un ragazzo di seconda generazione di origine maghrebina, come si possa rimanere intrappolati in Italia negli ingranaggi assurdi della legislazione italiana, in materia di cittadinanza.

Un’altra bella novità è la sezione Libri e Letture dal Mediterraneo: una vetrina di incontri letterari dedicata al legame tra il racconto scritto e il racconto filmato, con una selezione di scrittori e libri a cura della Libreria Griot. Tra gli ospiti anche Francesca Bellino, che terrà un reading sulla Tunisia.

Più che meritato e doveroso, in questo clima di crescente razzismo, ci sembra il Premio Koinè 2013, che andrà alla Ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge, da sempre impegnata per i diritti dei migranti e nella promozione del dialogo tra le culture, attraverso la sua attività politica e l’associazione Dawa di cui è fondatrice.

Per finire, segnaliamo altri due ospiti d’eccezione del festival: il regista italo-algerino Rachid Benhadj e la scrittrice Mariolina Venezia, entrambi membri della Giuria del Concorso Internazionale Documentari Open Eyes.

Per il programma completo delle proiezioni e degli incontri, rimandiamo al sito del festival:
http://www.medfilmfestival.org/medfilm2013/intro.html

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

lunedì 18 marzo 2019

UNAR 2019: Diversi perché unici

Come ogni anno, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni (...)

martedì 5 marzo 2019

Afrofuturismo Femminista

Sabato 9 marzo alle ore 18, nell’ambito della Fiera dell’editoria delle donne Feminism, alla (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha