title_magazine

Atlantico Festival

di Maria Coletti

Bologna, 22 e 23 settembre 2018

Arriva al centro sociale TPO di Bologna - il 22 e 23 settembre - la prima edizione di ATLANTICO, un festival che intende esplorare e valorizzare l’eredità culturale del continente africano e della sua diaspora attraverso la musica e il cinema.
Ma vediamo il programma di questa prima edizione.
Innanzitutto i curatori tengono a sottolineare come il festival nasca con l’intento di coinvolgere la comunità tutta, proponendo una riflessione su temi - storici, socio-culturali, etici e politici - legati al continente africano e alle sue diaspore. Musica e cinema diventano perciò strumenti complementari: da un lato, un’arte più immediata, dall’altro un linguaggio più discorsivo e stratificato, entrambi capaci di favorire l’incontro, di decostruire gli stereotipi, di fare emergere le storie che compongono la Storia. ATLANTICO vuole, infatti, riconoscere la diversità e le differenze, ricordando - come affermava il poeta martinicano Edouard Glissant - che “ogni identità esiste nel rapporto con l’Altro”.

Per quanto riguarda la proposta musicale, i concerti e i djset proposti evidenziano lo spettro composito delle musiche di derivazione africana e afro-diasporica: dalle sonorità tradizionali della musica Gnawa e della cultura dei griot del Mali e del Burkina Faso ai generi popolari più moderni come l’afro-beat, attraversando il jazz e le sue ibridazioni contemporanee con hip-hop ed elettronica, fino ad arrivare a sonorità latino-americane e caraibiche.
Gli ospiti musicali di questa prima edizione del festival saranno:
EZRA COLLECTIVE (UK)
FAWDA (MAROCCO - ITALIA)
KALIFA KONE ENSEMBLE (MALI - BURKINA FASO - ITALIA)
DON KARATE (ITA)

La proposta cinematografica di ATLANTICO propone, come per la parte musicale, prospettive e sguardi differenti sulle culture africane e afro-diasporiche. Il programma si articola in due percorsi: da un lato, l’incontro tra cinema e musica, con una particolare attenzione al contesto urbano londinese degli anni 90 (Rage); dall’altro, la rappresentazione della condizione femminile nell’Africa odierna, attraverso la storia di una madre e cantante nei bar di Kinshasa (Félicité) e le giovani donne apprendiste meccaniche in una scuola del Burkina Faso, nel documentario Ouaga Girls.
VISIONI CINEMATOGRAFICHE:
RAGE di Netwon I. Aduaka (1999)
FÉLICITÉ di Alain Gomis (2017)
OUAGA GIRLS di Theresa Traoré Dahlberg (2018)

A completare la programmazione, degli invitati di tutto rispetto e una interessante presentazione. Saranno infatti ospiti di ATLANTICO la ricercatrice Daniela Ricci (Paris 3 - Sorbonne Nouvelle), il regista Newton I. Aduaka (Rage, 1999; Ezra, 2007) e Justin Randolph Thompson (direttore Black History Month Florence). Mentre Claudio Sessa, giornalista, e Dudù Kouate, membro degli Art Ensemble of Chicago, presentano l’edizione italiana del libro “Grande Musica Nera. La storia dell’Art Ensemble of Chicago” di Paul Steinbeck (Quodlibet, 2018).

ATLANTICO Festival è un progetto culturale completamente autoprodotto, nato dalla collaborazione tra Federico de Felice (dj e giornalista musicale), Cristian Adamo (dj e promoter), Katia Golovko (ricercatrice) ed il centro sociale TPO.
Per questo motivo, ATLANTICO ha lanciato un crowdfunding/prevendita sulla piattaforma ProduzioniDalBasso (http://sostieni.link/17849), attraverso il quale vi invitiamo a supportare direttamente il Festival.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

lunedì 18 marzo 2019

UNAR 2019: Diversi perché unici

Come ogni anno, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni (...)

martedì 5 marzo 2019

Afrofuturismo Femminista

Sabato 9 marzo alle ore 18, nell’ambito della Fiera dell’editoria delle donne Feminism, alla (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha