title_magazine

Fort Saganne

di Alain Corneau

Fort Saganne è la versione cinematografica di un romanzo di Louis Gardel che racconta la storia ispirata alla vita del nonno, Gabriel Gardel, arruolato presso l’esercito di ufficiali di Camel dal 1911 al 1914. Non solo romanzo di grande successo, che ha ottenuto nel 1980 il Gran Premio dell’Académie Française, ma kolossal di prestigio, che, con un budget di 50 milioni di franchi, è considerato uno dei film più costosi della Francia.

Quinto lungometraggio del noto regista francese Alain Corneau - che ha sposato con entusiasmo questo progetto costato 4 anni di preparazione e 15 settimane di dure riprese tra le mille difficoltà di girare nel deserto - il film è uscito a marzo 2008 in DVd, distribuito da Medusa nella collana Raro Video, con contenuti extra e un esaustivo booklet con interviste, curiosità, biografia del regista e dichiarazioni degli attori. Inoltre in traccia rom è possibile visionare la biografia di Philippe Noiret e la filmografia essenziale sulle colonie francesi.

D’ambientazione coloniale, il film parla dello storico corpo militare d’élite, la legione straniera francese, fondata dal Re Luigi Filippo nel 1831. Ambiente ottimale per numerosi film quali Morocco di Josef Von Sternberg (1930), Beau Geste di William A.Wellman (1939) ed attori come Gary Cooper e Marlene Dietrich.

Fort Saganne, interpretato da Gérard Depardieu, racconta la vita di Charls Saganne, l’ultimo dei grandi eroi coloniali francesi. Legionario nel Sahara dal 1910 al 1914 quando, all’età di 28 anni, muore in uno scontro a fuoco della massacrante 1° Guerra Mondiale. Coperto di gloria, nel 1922 viene dato il suo nome ad un forte nel deserto. Nel film, come nel romanzo, si parla di avventura, di storia e di amore.

Il piccolo Saganne, figlio di un contadino, da piccolo sogna di acquistare una casa padronale e il film si apre proprio con l’immagine di questa, guardata dal protagonista attraverso il cancello. Parte quindi per l’Africa del nord, non solo per pagare questa casa, ma anche per far frequentare al fratello minore la prestigiosa accademia militare di Saint-Cry. Dopo alcune missioni, Saganne diventa popolare e viene mandato in Francia per portare testimonianza dei successi della legione. A Parigi incontra Louise, una giornalista molto affascinante, interpretata da Catherine Deneuve, che con astuzia lo trascina tra le sue braccia, scrivendo un articolo su di lui. Una forte passione li travolge per un breve periodo, fino alla sua partenza per il deserto. Un’altra donna è presente da sempre nei suoi pensieri, la bella e giovane Madeleine, interpretata da una giovanissima Sophie Marceau. Ma i grossi ostacoli della famiglia di lei, non le permettono di frequentarlo, perché non ritenuto all’altezza. Solo alla fine riescono a sposarsi e ad avere un figlio che Saganne non conoscerà mai.

Fort Saganne è un film lento e con molti silenzi, che danno spazio alle immagini che parlano da sole: inquadrature create ad hoc che spesso danno l’impressione di guardare un dipinto dell’ epoca. Infatti, come lui stesso dichiara nell’intervista che si trova nei contenuti extra del Dvd, il regista ha studiato molto bene i dipinti di fine XIX e inizio XX secolo. I colori degli interni sono molto tenui, in contrasto con i colori delle divise. E risaltano i colori del deserto, con le sfumature dalle piatte distese di sabbia bianca, le dune ocra, i verdi palmeti e il nero delle pietre, per non parlare dei grigi e dei marroni delle trincee della Prima Guerra Mondiale.

Di grande successo ai botteghini in tutta la Francia, Fort Saganne, presentato fuori concorso, ha aperto la 37. edizione del Festival Internazionale del Cinema di Cannes, nel 1984. L’edizione home video offre quasi 20 minuti di contenuti extra, tra cui una bella intervista al regista Alain Corneau, che parla del progetto del film Fort Saganne, della regia, degli attori, della difficoltà di girare nel deserto, della scenografia.
La collana Raro Video è sempre curata nei minimi particolari, ma in questo Dvd segnaliamo un piccolo errore, più volte ripetuto sia in copertina che sul libricino interno, che riguarda la durata del film che non è di 114 ma di ben 180 minuti.

Francesca Iannantuoni

Cast & Credits

Fort Saganne
Regia: Alain Corneau; sceneggiatura: Alain Corneau, Henri de Turrenne, Louis Gardel; soggetto: tratto dall’omonimo romanzo di Louis Gardel; fotografia: Bruno Nuytten; scenografia: Jean-Pierre Kohut-Svelko; costumi: Rosine Delamare; musica: Philippe Sarde; suono: Pierre Gamet; montaggio suono: Marie-Thèrèse Boiche; montaggio: Thierry Derocles; interpreti: Gérerd Depardieu, Chaterine Deneuve, Philippe Noiret, Sophie Marceau, Michel Duchaussoy, Salah Teskouk, Robin Renucci, Florent Pagny, Hippolite Girardot, Roger Dumas, Sophie Grimaldi; origine: Francia, 1983; formato: 35 mm; durata: 180’; produzione: Albina du Boisrouvray per Albina Productions, Films A2, SFP Cinéma.

DVD nella confezione: 1; supporto: DVD video; formato video: 16:9 (2,35:1); formato audio: Dolby Digital 2.0 originale francese, Dolby Digital 5.1 italiano; sottotitoli: italiano; contenuti extra: intervista ad Alain Corneau (20’), in traccia rom Filmografia essenziale sulle colonie francesi, biografia di Philippe Noiret; distribuzione homevideo: Medusa; uscita DVD: marzo 2008.


Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha