title_magazine

L'Africa al Napoli Film Festival

di Alice Casalini

Il Napoli Film Festival è giunto alla sua decima edizione, dal 6 al 16 giungo propone 11 intensi giorni di proiezioni, incontri e spettacoli teatrali. Due le novità importanti per l’edizione 2008: la collaborazione con il Napoli Teatro Festival Italia e la prestigiosa cornice di Castel Sant’Elmo che ospita la rassegna nelle sue antiche sale in aggiunta al moderno Auditorium e all’American Hall.

Per festeggiare il traguardo raggiunto il NFF ha inserito tre finestre per ampliare l’orizzonte oltre i confini euro-mediterranei e aggiornare gli sguardi già lanciati negli scorsi anni su cinematografie di paesi lontani. Delle tre finestre una è dedicata all’estremo oriente, Finestra sull’Oriente - Tibet, un’altra all’America Centrale Mari del Sud – Cuba, mentre la terza è dedicata all’Africa Sub-Sahariana Lontano da Dove - Africa Nera nella quale vengono presentati a partire dal 9 giugno tre lungometraggi che hanno segnato il cinema africano degli ultimi anni e che riflettono sui temi della violenza e della vendetta: La colère des dieux (La collera degli dei, 1993) (American Hall, Lun 9 h18.30) del regista burkinabé Idrissa Ouedrago, Daratt (Daratt, la stagione del perdono, 2006) (American Hall, Mar 10 h18.30) di Mahamat-Saleh Haroun e naturalmente un film di Sembène Ousmane, padre del cinema africano, scomparso il 9 giugno del 2007, Moolaadé (id., 2004) (American Hall, Mer 11 h18.30).
Nella finestra Mari del Sud – Cuba è interessante segnalare la presenza del film dedicato alla figura del mitico cantante Benny Moré, El Benny (id., 2006) (Castel Sant’Elmo Ven 13 h21.45) del regista Jorge Luis Sánchez.

La presenza africana, o di titoli d’interesse Panafricano, alla decima edizione del NFF è particolarmente nutrita. Nella sezione Concorso Europa Mediterraneo troviamo La maison jaune (La casa gialla, 2007) del regista algerino Amor Hakkar (Auditorium, Ven 13 h16.30); per la sezione Vetrina Corti Mediterranei sono stati selezionati tre cortometraggi: dalla Libia arriva L’armée des fourmis (id., 2007) di Wissam Charaf (Castel Sant’Elmo, Mer 11 h16.30), il divertente Il Neige à Marrakech (id., 2006) del marocchino Hicham Alhayat (Castel Sant’Elmo, Mer 11 h16.50) e l’egiziano Sabah El Foll (Rise and Shine, 2006) (Auditorium, Mar 10 h16.40) di Sherif Elbendary.
Nella sezione Percorsi d’Autore dedicata al regista ceco ormai di adozione statunitense Milos Forman è interessante segnalare la presenza del film Ragtime (id., 1999) (American Hall, Mar 10 h18.00). Infine per la sezione Concorso Nuovo Cinema Italia è stato selezionato il divertente opera low budget di Pablo Benedetti e Davide Sordella, Corazones de mujer (2008) (Auditoriom Dom 8, 18.50 e Castel Sant’Elmo, Lun 9 h22.30) che in seguito al successo alla 58.Berlinale uscirà nelle sale italiane il 20 giugno per la Movimento Film.
Un ricco programma, intenso ed interessante da seguire in questi 11 giorni.

Per info:
Napoli Film Festival
www.napolifilmfestival.com
Tel. (+39) 081 5785061
Fax (+39) 081 5785061
E-mail: info@napolifilmfestival.com

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

lunedì 18 marzo 2019

UNAR 2019: Diversi perché unici

Come ogni anno, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni (...)

martedì 5 marzo 2019

Afrofuturismo Femminista

Sabato 9 marzo alle ore 18, nell’ambito della Fiera dell’editoria delle donne Feminism, alla (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha