title_magazine

Indovina chi

di Kevin Rodney Sullivan

L’insostenibile leggerezza del remake…

Il caucasico brooker Simon Green (Ashton Kutcher), belloccio ma bianchiccio, deve incontrare la famiglia della sua fidanzata, la bella Theresa (Zoe Saldana), emancipata ragazza di colore: l’accoglienza da parte del padre, il burbero e mastodontico Percy Jones (Bernie Mac), finto macho che si sforza di ricoprire con rigore il ruolo di capofamiglia, non sarà, almeno inizialmente, delle migliori. Ma i problemi si allargheranno a macchia d’olio, mettendo in crisi i rapporti tra Mr e Mrs Jones e tra i due piccioncini Simon e Theresa…

Indubbiamente non si sentiva il bisogno di un remake del classico Indovina chi viene a cena (Guess Who’s Coming to Dinner, Stanley Kramer, 1967), scolpito nella storia del cinema anche grazie alle interpretazioni della coppia Spencer Tracy e Katharine Hepburn e di Sidney Poitier, primo grande divo di colore e reduce dal successo del notevole La calda notte dell’ispettore Tibbs (In the Heat of the Night, Norman Jewison, 1967), ma queste sono le regole della spesso pigra Hollywood, sempre alla ricerca di sceneggiature sicure e di soldi, almeno così si presume, facili. Il confronto tra le due versioni, ça va sans dire, è pressoché impietoso e, purtroppo, inevitabile: Indovina chi (Guess Who, Kevin Rodney Sullivan, 2005), che perderebbe il confronto anche con l’omonimo gioco da tavolo, cala la carta, nella sua prevedibile voglia di essere al passo coi tempi, del rovesciamento della situazione originale, mettendo in scena una ricca famiglia nera e un aspirante sposo dal viso pallido. Nulla di male, anzi, se non fosse che si perdono per strada tutte le riflessioni sulla vera natura dello spirito liberal statunitense, che bene erano delineate nella pellicola di Stanley Kramer, e che il regista Kevin Rodney Sullivan, coadiuvato dal trio di sceneggiatori David Ronn, Jay Scherick e Peter Tolan, finisce per confezionare un lungometraggio in linea con la recente commedia familiare americana, sullo stile demenzial-grottesco del blockbuster Ti presento i miei (Meet the Parents, Jay Roach, 2000) e dell’inevitabile seguito Mi presenti i tuoi? (Meet the Fockers, Jay Roach, 2004).

Per apprezzare, almeno in parte, Indovina chi, trasmesso in prima serata su Rai Uno il 7 luglio, è necessario considerare il film da un giusto (e generoso) punto di osservazione, dimenticandosi della versione originale e abbandonandosi all’idea di un soggetto diventato il pretesto per tenere in piedi, per centosei minuti, una serie di gag, a volte riuscite, a volte decisamente meno. Venendo a mancare le performance attoriali della coppia Spencer Tracy-Katharine Hepburn, il film sposta l’attenzione sul contrastato rapporto tra i due uomini, più adatto a derive comiche: la contrapposizione tra il massiccio Bernie Mac, noto soprattutto per Ocean’s Eleven (id., Steven Soderbergh, 2001) e relativi seguiti, e il giovane Ashton Kutcher, dalla filmografia ancora balbettante, vive qualche momento ispirato e divertente ma si smarrisce nello sdolcinato finale, tutto incentrato sulla doppia crisi di coppia.

Tralasciando tutta una lunga serie di gag incentrate sui pregiudizi razziali e un inserto omofonico davvero inutile, è forse nella micro-comunità delle varie mogli-amiche-sorelle di colore, rifugio della consorte incupita Marilyn (Judith Scott) e luogo infernale per i maschi, che si rintraccia l’elemento migliore del film: non la parte più divertente, ma almeno quella meno prevedibile, pur rispondendo ad un cliché ricorrente, soprattutto nell’immaginario delle serie televisive – da I Jefferson (The Jeffersons, 1975-85) a I Robinson (The Cosby Show, 1984-92) e via discorrendo.

Enrico Azzano

Cast & CreditsGuess Who (Indovina chi)
Regia: Kevin Rodney Sullivan; sceneggiatura: David Ronn, Jay Scherick, Peter Tolan; fotografia: Karl Walter Lindenlaub; musiche: John Murphy; montaggio: Paul Seydor; scenografia: Paul Peters; costumi: Judy L. Ruskin; interpreti: Ashton Kutcher, Bernie Mac, Zoë Saldaña, Judith Scott; origine: USA, 2005; formato: 35 mm, 2.35, Dolby Digital; durata: 106’; produzione: Columbia Pictures Corporation, Tall Trees Productions, 3 Art Entertainment, Katalyst Entertainment, Katalyst Films, Regency Enterprises; distribuzione theatrical e homevideo: 20th Century Fox Italia; sito ufficiale: www.sonypictures.com/homevideo/guesswho/index.html

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 31 maggio 2019

Riapre la Biblioteca IsIAO

Grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Associazione (...)

martedì 9 aprile 2019

Minervini in sala a maggio

CHE FARE QUANDO IL MONDO È IN FIAMME? (What You Gonna Do When the World’s on Fire?) il film (...)

lunedì 1 aprile 2019

Il Rwanda alla Casa delle Donne

RWANDA, IL PAESE DELLE DONNE è il documentario di Sabrina Varani che sarà proiettato lunedì 8 (...)

venerdì 29 marzo 2019

FESCAAAL 2019: Tezeta Abraham madrina

Il prossimo sabato 30 marzo alle ore 10.00 presso l’Auditorium San Fedele di Milano si terrà la (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha