title_magazine

The Harder They Come

di Perry Henzell

Torna in versione restaurata ed edizione homevideo di lusso The Harder They Come, il primo film interpretato da Jimmy Cliff, icona della musica reggae. Uscito nelle sale nel 1972, questo musical raggiunse allora un enorme successo, elevando la musica reggae a livello internazionale.

Nello sfondo di una Kingston per la prima volta filmata nei suoi sobborghi più remoti, si muove il protagonista di questa storia imperniata di realtà e ai limiti dell’assurdo. Ivan Martin è un giovane arrivato dalle campagne che si trasferisce in città con la speranza di riuscire a realizzare il sogno di diventare cantante ed entrare a far parte del business musicale giamaicano. L’impresa si rivela più dura del previsto e la città con tutti i suoi vizi, corruzioni e pericoli si manifesta da subito al ragazzo non ancora abituato ad una simile vita. L’ambizione e la ferma volontà di arrivare il prima possibile alla vetta delle classifiche reggae porteranno il giovane a scegliere ovviamente la strada più veloce e semplice: quella della criminalità. Paradossalmente Ivan incide un singolo e sarà proprio la sua fama, la sua storia di criminale ormai mito, che appassionerà il pubblico e che farà risuonare la sua canzone The Harder They Come in tutte le radio della città.

Scelto dal produttore/regista Perry Henzell per il suo aspetto angelico che nascondeva allo stesso tempo un lato oscuro e violento, il cantante giamaicano improvvisato attore dimostra delle buone qualità recitative, facilitato dall’interpretare un po’ anche se stesso e a muoversi in un contesto a lui familiare. Il film infatti, uno dei primi ad essere girato in un paese caraibico, mostra la realtà della città, la difficoltà entro cui si muovevano gli emarginati, i meno fortunati, nella società giamaicana degli anni ’70. Ispirato alla storia vera di un uomo che negli anni ‘40 diventò una leggenda popolare, Jimmy Cliff si cala nei panni del ragazzaccio ribelle al sistema che si fa legge da solo in una società a sfavore dei poveri. E la cosa gli riesce in maniera molto naturale dal momento che la sua musica parla proprio di questo: ribellione.

Seconda protagonista indiscussa del film, la colonna musicale introduce, sequenza dopo sequenza, le canzoni storiche e anche quelle più note di Jimmy Cliff, rispettando l’atmosfera ed enfatizzando gli stati d’animo. Musica dei diseredati, degli emarginati, musica che lotta tra il bene ed il male, che fa riflettere e ballare allo stesso tempo, il reggae fa da sfondo a questo film apportando quelle che lo stesso cantante definì emozioni positive. In un’ intervista rilasciata nel 1986 Cliff tende a precisare il ruolo della sua musica e in generale della musica giamaicana, ossia quello di portare verso l’amore e la speranza di un mondo migliore. Comparata con la tradizione musicale americana e occidentale dove l’intrattenimento è lo scopo principale, questa musica, continua il musicista, si distingue per il ruolo attivo svolto dalle persone le quali diventano parte integrante della musica, partecipando al ritmo stesso e allo spettacolo musicale. È dal cuore che proviene questa musica, dalle emozioni, dal bisogno d’identità, di rispetto, d’amore e soprattutto di giustizia.

D’altronde chi non lo sa, intonata dalla voce di Bob Marley, profeta-cantante, una delle sue canzoni più famose recitava così: «One love, one heart, let’s get together and feel alright».

Laura Campanile

Cast & Credits

The Harder They Come (id.)
Regia: Perry Henzel; sceneggiatura: Perry Henzel, Trevor D. Rhone; fotografia: Peter Jessop, David McDonald, Franklyn St. Juste; direzione artistica: Sally Henzell; musiche: Jimmy Cliff, Desmond Dekker, The Slickers; montaggio: Seicland Anderson, John Victor-Smith, Richard White; sonoro: Bob Povey, Winston Rodney; interpreti: Jimmy Cliff, Janet Bartley, Carl Bradshaw, Basil Keane, Bob Charlton, Winston Stona, Lucia White; origine: Giamaica, 1972; formato: 16 mm, 1:1,66; durata: 104’; produzione: Perry Henzell per International Film Incorporation; distribuzione homevideo: Mondo Home Entertainment; scheda del disco: Mondo Home Entertainment; data di uscita: 27/8/2008.

DVD nella confezione: 2; supporto: DVD9 – singola faccia doppio strato; regione: 2; formato video: 16/9; tracce audio: italiano (Dolby Digital 5.1), inglese (Dolby Digital 5.1); lingue sottotitoli: inglese, italiano; contenuti extra: One and All, Hard Road to Travel, Wild Side of Paradise, Trailer cinematografico, Videoclip, Galleria fotografica;allegati: CD colonna sonora.


Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha