title_magazine

Clubbed

di Neil Thompson

La scuola notturna della vita

“Let me tell you” (lasciate che vi dica): così comincia il racconto di Danny (Mel Raido), un operaio timido ed introverso, che trascorre le sue difficili giornate in un cittadina inglese negli anni ’80. Danny è divorziato, con due figlie piccole che adora e con le quali passa gli unici momenti allegri e spensierati. Ogni altro aspetto della sua vita è un fallimento. La sua ex-moglie Angela (Maxine Peake) lo disprezza, i suoi colleghi lo ignorano, ed un giorno viene picchiato ed umiliato, proprio di fronte alle sue due bambine, da una banda di criminali locali.


Film Trailers by Filmtrailer.com

Da qui l’esigenza di reagire ed allora comincia a frequentare una palestra dove apprende i primi rudimenti del pugilato. Fa conoscenza con tre buttafuori di un locale notturno che, ognuno a modo suo, lo aiutano a dare una decisa svolta al suo carattere. C’è l’aitante nero Louis (Colin Salmon), il leader del gruppo, che lo prende sotto la sua ala protettrice e gli presta perfino una copia de L’arte delle guerra, l’ossigenato Sparky (Scot Williams), che aspetta un figlio dalla sua compagna e non esita ad accettare qualsiasi losco affare pur di guadagnare soldi, e Rob (Shaun Parkers), dal passato turbolento, che invece i soldi guadagnati li infila tutti nella cassetta delle elemosine in chiesa. Dopo un periodo di apprendistato, il nostro depresso operaio entra a far parte dello staff del Walhalla, il locale dove lavorano i suoi nuovi amici. Qui viene suo malgrado coinvolto nel mondo sotterraneo delle gang della malavita. Un mondo spaventoso e brutale che ruota intorno a droga e denaro ed ha come triste epilogo un’innaturale e brutale violenza.

Già dai titoli di testa che danzano sulle note di Good Times degli Chic comincia un’alternanza tra la scintillante vita notturna delle discoteche e gli inquietanti flat delle grigie cittadine inglesi, con le onnipresenti nuvole che si specchiamo nei vetri delle finestre. E le note disco accompagnano tutte le vicende dei personaggi, che di sera, vestiti in “uniforme” con classico vestito nero tipo Le Iene, si districano più o meno tranquillamente tra ballerine in costumi succinti e ubriaconi molesti.
Abbondano le scene piene di sangue, tra compravendita di sostanze stupefacenti e ritorsioni selvaggie e sempre più terrificanti, per una pellicola sicuramente violenta, che mette a nudo il lato oscuro del mondo notturno.

Bonus recitativo per l’elegante Louis (Colin Salmon) e l’eclettico Rob (Shaun Parkes), il primo considerato uno dei migliori attori inglesi della sua generazione (Brivido di sangue nel 1998, accanto a Jude Law, e Alien Vs Predator del 2004, con Raoul Bova). Curiosità: era tra i candidati a sostituire Pierce Brosnan nel ruolo di James Bond, ma gli è stato preferito Daniel Craig. Parkes invece è uno dei protagonisti di Cose da fare prima dei trenta (2004) e sta sul set di Diario di uno scandalo (2006).
La sceneggiatura del film è tratta dal libro autobiografico di Geoff Thompson Watch My Back e lo scrittore appare in un cameo nella palestra, nella parte di un boxer.

Il film, costato circa 2 milioni di sterline, è uscito a gennaio nelle sale britanniche, ma non ha avuto un grande successo al botteghino, con un incasso di sole 30.000 sterline dopo le prime due settimane. Anche se il titolo è molto diretto (“clubbed” significa inequivocabilmente “bastonato”): forse anche gli inglesi sono stanchi di violenza?

Giorgio Sgarbi

Cast & CreditsClubbed
Regia: Neil Thompson; sceneggiatura: Geoff Thompson; fotografia: Kate Stark; montaggio: David Kew; musica: Paul Heard; costumi: Sam Dightam; interpreti: Colin Salmon, Mel Raido, Shaun Parkes, Scot Williams, Maxine Peake; origine: Gran Bretagna, 2009; formato: 35 mm; durata: 95’; produzione: Formosa Film; distribuzione: Route One Releasing; data uscita Gran Bretagna: 16 gennaio 2009; sito ufficiale: www.clubbedthemovie.com

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
giovedì 21 marzo 2019

Rappresentare le migrazioni oggi

Lunedì 25 marzo, alle ore 17.30, in via della Dogana Vecchia 5 (Roma) si svolgerà la serata (...)

giovedì 21 marzo 2019

Fescaaal 2019: apre Fiore gemello

La cerimonia di apertura del 29° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (FESCAAAL) (...)

lunedì 18 marzo 2019

La cittadinanza come luogo di lotta

Il prossimo venerdì 29 marzo 2019 dalle ore 18:30 alle 20:30 il nostro Leonardo De Franceschi (...)

lunedì 18 marzo 2019

Io sono Rosa Parks alla Feltrinelli

Sono tutti Rosa Parks i 12 ragazzi e ragazze di #ItalianiSenzaCittadinanza protagonisti di Io (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha