title_news_large
giovedì 23 settembre 2010

Hors-la-loi nelle sale francesi

A quattro mesi dalle furiose polemiche che ne accompagnarono la presentazione al Festival di Cannes, arriva nelle sale francesi Hors-la-loi di Rachid Bouchareb, discusso western bellico che racconta quasi vent’anni di rapporti Francia/Algeria, partendo dalla sanguinosa repressione dei moti di Sétif e Guelma del 1945. Se allora alcuni gruppi d’opinione conservatori lo tacciarono di revisionismo e di portare una versione parziale sui fatti, più di recente è subentrata un’accusa di plagio agli sceneggiatori, circa il personaggio intepretato da Jamel Debbouze, e in giudizio al tribunale di Parigi dal 12 ottobre.

Affresco storico ad alto tasso spettacolare, film bellico che ammicca al gangster movie, Hors-la-loi si avvantaggia in realtà di un retrodiscorso meno esplicitamente engagé di Indigènes/Days of Glory il che lo rende, insieme a una direzione d’attori più convincente di quella già offerta, e premiata, a Cannes dal trio Debbouze/Bouhajila/Zem, apprezzabile anche da un pubblico popolare. In Italia, il film dovrebbe essere distribuito dalla Eagle Pictures di Tarak Ben Ammar, che l’ha anche coprodotto.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha