title_news_large
venerdì 15 luglio 2011

Skoonheid nel listino della Atlantide

Atlantide Entertainment distribuirà il sudafricano Skoonheid/Beauty, Queer Palm dell’ultimo Festival di Cannes. Il film di Oliver Hermanus è stata una delle scoperte più interessanti dell’ultimo festival di Cannes e premiato con la Queer Palm – il premio dedicato ai film a tematica GLBT. Coproduzione Francia-Sud Africa (il produttore è Didier Costet, lo stesso dietro agli ultimi film di Brillante Mendoza) è il primo film in lingua afrikaans ad essere stato selezionato al festival di Cannes (nella sezione Un Certain Regard).

Il protagonista del film è François, afrikaner di mezza età dalla vita apparentemente tranquilla e molto borghese. Dopo molti anni incontra Christian, 23 anni, figlio di un vecchio amico, perfetta incarnazione della bellezza al suo massimo splendore. François prova immediatamente una forte attrazione che si trasformerà a breve in una passione insaziabile al limite dell’ossessione. Un dramma per raccontare con crudo realismo il tema della (celata) omosessualità in un paese già molto avanti per i diritti GLBT (i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono legali già dal 2006). In attesa dell’uscita in sala, vi rimandiamo alla nostra recensione da Cannes.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha