title_news_large
sabato 10 settembre 2011

Venezia 68: premi per Crialese e Lombardi

Si sono chiusi ufficialmente i lavori della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica con la consegna dei premi ufficiali. Tra questi e quelli collaterali, i titoli che in qualche modo guardano all’Africa e alle sue diaspore o sono espressione di suoi artisti portano a casa riconoscimenti significativi, che vale la pena sottolineare. Anzitutto il Premio Speciale della Giuria a Terraferma di Emanuele Crialese, il cui valore politico è stato opportunamente sostenuto dai giurati italiani, Mario Martone e Alba Rohrwacher. Il regista ha ringraziato gli abitanti di Linosa e Lampedusa ("Mi hanno insegnato a guardare oltre l’orizzonte") e ha sottolineato il rapporto speciale con Venezia: "Mi ha portato un gran fortuna, mi sento a casa mia. Ora ho solo voglia di festeggiare".

Di grande rilievo anche il conferimento del Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” a Là-bas di Guido Lombardi, presentato alla Settimana della Critica, che ha ricevuto anche un premio di 100.000 dollari, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore. Premio importante anche perché il film è tuttora senza una distribuzione.
Significative anche la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a Michael Fassbender, protagonista di Shame di Steve McQueen e star emergente del panorama internazionale e l’Osella per la miglior fotografia a Robbie Ryan per il Wuthering Heights interrazziale di Andrea Arnold.
Ricordiamo inoltre anche il Premio Controcampo per i cortometraggi, che è andato ad A Chjàna di Jonas Carpignano.

Tra i premi collaterali, oltre al Pasinetti del Sindacato Giornalisti, Terraferma ha avuto anche la segnalazione di Cinema for Unicef, mentre a Là-bas è andato anche il premio Kino della SIC.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha