title_news_large
sabato 29 ottobre 2011

Locarno 2012: arriva l'Africa!

Dopo l’India nel 2011, la prossima edizione di Open Doors, il laboratorio di coproduzione del Festival del Film Locarno, sarà dedicata all’Africa francofona subsahariana.
Le iscrizioni per l’edizione 2012 di Open Doors sono infatti aperte da oggi sul sito opendoors.pardo.ch e sono riservate ai progetti provenienti dall’Africa francofona subsahariana: Benin, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Ciad, Comore, Costa d’Avorio, Gabon, Gibuti, Guinea, Guinea Bissau, Guinea Equatoriale, Madagascar, Mali, Mauritania, Mauritius, Niger, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Senegal, Seychelles, Togo.
Il Festival di LOcarno selezionerà una dozzina di candidature che verranno annunciate a maggio 2012.
I progetti finalisti verranno presentati nel quadro del laboratorio di coproduzione Open Doors (4 – 7 agosto 2012) che avrà il compito di mettere in contatto i professionisti della regione prescelta con potenziali partner, soprattutto europei, al fine di favorire il sostegno necessario alla realizzazione dei progetti.
A conclusione dei tre giorni di workshop verrà assegnato un premio del valore di 50.000 CHF (circa 40.000 euro) finanziato dall’iniziativa Open Doors. Un secondo premio del valore di 7.000 euro sarà offerto dal CNC (Centre national du cinéma et de l’image animée) e ARTE conferirà l’International Relations ARTE Prize, del valore di 6.000 euro.
Per l’edizione 2012 il Festival di Locarno si avvale del contributo di Alex Moussa Sawadogo, esperto di cinema africano e direttore del festival Afrikamera a Berlino.
La 65. edizione del Festival del Film di Locarno avrà luogo dal 1 al 11 agosto 2012

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha