title_news_large
mercoledì 7 dicembre 2011

Una scuola italiana in DVD

Ecco un’ottima idea per un regalo di Natale all’insegna della cultura e dell’intercultura. Esce in cofanetto (DVD + booklet) per le Edizioni della Cineteca di Bologna il documentario Una scuola italiana di Giulio Cederna e Angelo Loy, insieme al cortometraggio La sospensione di Matteo Musso.
Una scuola italiana è un documentario che si inserisce nella miglior tradizione pedagogica italiana. Un viaggio di scoperte e di positive sorprese all’interno di una scuola romana, la Carlo Pisacane, diventata nel 2010 "scuola-scandalo" perché la percentuale di bambini di origine straniera, superava l’80%. I registi Giulio Cederna e Angelo Loy hanno voluto vedere e mostrare che cosa veramente accade alla Pisacane: un ambiente percorso da una vivace riflessione pedagogica, e vivificato dagli sguardi, dall’amicizia, dal calore dei bambini che la frequentano. Una scuola che è da anni simbolo d’integrazione tra le varie comunità e agente importante di conoscenza reciproca.
Nel cofanetto, anche La sospensione, il cortometraggio di Matteo Musso che ha vinto il Premio Visioni Doc-Visioni Italiane 2011: alcune giornate nella vita scolastica di Nid, un diciassettenne arrivato dal Marocco molti anni fa e ora studente in un istituto tecnico bolognese, il racconto profondamente personale di uno sguardo inquieto, di un’integrazione in progress.
Due film per una ricognizione viva all’interno della scuola italiana. Nel booklet, curato da Cecilia Bartoli, un saggio di Goffredo Fofi sulla storia dei rapporti tra cinema e scuola, presentazioni dei due film firmate dagli autori, e testi di Cecilia Bartoli, Vinicio Ongini e Andrea Meneghelli.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha