title_news_large
venerdì 1 giugno 2007

Echi panafricani al Bellaria Film Festival

Dal 1° al 5 giugno, diretto dallo scorso anno da Fabrizio Grosoli, il Bellaria Film Festival torna a sfornare il meglio del documentario italiano, con tre concorsi (Anteprima Doc, Premio Casa Rossa Doc, 150 secondi), omaggi, panoramiche, retrospettive, incontri. Qualche tocco di colore qua e là segnala la presenza delle culture e dei luoghi panafricani all’interno della non fiction contemporanea e storica. Per il Premio Casa Rossa concorre infatti il fortunato documusical L’orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente, omaggio alla band e al quartiere più multietnici della Capitale. Nel Concorso Anteprima Doc, da segnalare invece Le vie dei farmaci di Michele Mellara e Alessandro Rossi, viaggio nell’oscuro mondo del commercio farmaceutico, alla ricerca delle cause che impediscono l’accesso ai farmaci essenziali, in Africa e negli altri paesi in via di sviluppo. Un Evento Speciale dedicato ad Amref ospita Peter’s Dream (Guido Cerasuolo, 2005), che ci porta in uno degli slum di duri di Nairobi a condividere un pezzo di vita un ragazzino di strada, alle prese con la scuola. Nella minisezione Rock around the doc, fa bella mostra Made in Jamaica (2006), con cui il francese Jerome Laperrousaz ci accompagna alla riscoperta del reggae e della cultura giamaicana, attraverso una serie di interviste a protagonisti della scena culturale e musicale dagli anni Settanta a oggi. Sul filo della musica anche i grandi film concerto e musicali del campione del cinema diretto D.A. Pennebaker, omaggiato con un’ampia retrospettiva. Chi può recuperi in particolare il leggendario Monterrey Pop (1968), con una memorabile esibizione di Jimi Hendrix, ma anche Dance Black America (1983) e il più recente Only the Strong Survive (2002). Ultima nota curiosa dedicata a Ugo Gregoretti, di cui, tra le altre cose, si vedrà il poco noto reportage Viaggio in Africa occidentale (1959), girato nella neonata Costa d’Avorio indipendente. Il programma si trova naturalmente sul sito del festival.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha