title_news_large
lunedì 4 febbraio 2013

Marocco: addio a Mohamed Majd

Il famoso attore marocchino Mohamed Majd è morto lo scorso 24 gennaio 2013 all’età di 73 anni in una clinica di Casablanca, sua città natale, dopo una malattia respiratoria.
Nato nel 1940, Majd muove i primi passi come attore dalla fine degli anni ’50. Dopo dieci anni di teatro, passa al cinema e alla televisione, diventando uno dei più importanti attori marocchini e imponendosi a cinquant’anni suonati anche in produzioni internazionali (Les mille et une nuits di Philippe de Broca, 1990; Syriana di Stephen Gaghan, 2005; Indigènes di Rachid Bouchareb, 2006).
Partecipa al rinnovamento del cinema marocchino, recitando in numerosi film della nuova generazione di registi (Ali Zaoua di Nabil Ayouch, 2000; Mille mois di Faouzi Bensaïdi, 2003; Ten’ja di Hassan Legzouli, 2004; Le Grand voyage di Ismael Ferroukhi, 2004; Fi intidar Pasolini-En attendant Pasolini di Daoud Aoulad-Syad, 2007; Zero di Nour Eddine Lakhmari, 2012).
Ha recitato anche nella coproduzione italiana La sorgente dell’amore (La Source des femmes, 2012) di Radu Mihaileanu.
In Italia ha recitato anche in I giardini dell’Eden (1998) di Alessandro D’Alatri e La straniera (2008) di Marco Turco.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha