title_news_large
domenica 17 novembre 2013

Cinemondo torna a Villa Medici

Il festival Cinemondo torna a Villa Medici dal 21 al 26 novembre, mostrando nella Sala Michel Piccoli una programmazione dedicata al cinema del Maghreb. La terza edizione della manifestazione dà infatti spazio ad autori e film provenienti da Algeria, Marocco e Tunisia.

Come consuetudine Cinemondo propone la carta bianca a una realtà di primo piano dei paesi protagonisti della rassegna: quest’anno l’invito viene rivolto alla Cinémathèque de Tanger, che mostra i tesori dei suoi archivi, compresi alcuni documentari d’autore. Struttura emblematica per il cinema in Marocco, la Cinémathèque de Tanger difende la ricchezza e la varietà della cinematografia locale e promuove la produzione marocchina in tutto il mondo, attraverso un dialogo con gli autori del territorio.

La sezione Panorama offre invece un focus sull’attualità del cinema del Maghreb attraverso una selezione di titoli promossi e premiati dalla critica internazionale.

Ritorna l’appuntamento con il documentario nella sezione SpazioDoc, che viene affidata a CineAgenzia e che propone una programmazione strettamente legata all’attualità, dove ogni titolo offre una testimonianza su situazioni politiche, particolari momenti storici e storie di ordinaria quotidianità.

In questo dialogo di stili e forme cinematografiche si iscrive l’invito al regista algerino Tariq Teguia, che presenta i suoi film al pubblico romano, su invito di Nora Martirosyan, sceneggiatrice e cineasta armena in residenza a Villa Medici.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha