title_news_large
lunedì 27 gennaio 2014

Esthetu in mostra a Berlino

Il 31 gennaio si apre a Berlino, in coincidenza significativa con il festival, un’importante mostra del videoartista Theo Eshetu. Poliedrico inventore di immagini in movimento che travalicano formati e formule spettacolari, reduce da una residenza annuale a Berlino, Eshetu espone per la prima volta nella capitale la sua monumentale videoinstallazione The Return of the Axum Obelisk (2009) alla daadgalerie, purtroppo ancora mai mostrata nel nostro Paese, e che costituisce probabilmente la sua opera più ambiziosa e folgorante.

Concepita su impulso dell’UNESCO per celebrare la restituzione dell’obelisco di Axum all’Etiopia, dopo più di settant’anni di permanenza a Roma, davanti alla sede della FAO, ex-ministero delle colonie, l’installazione, composta di quindici monitor, riprende il tema della narrazione visiva tradizionale della regina di Saba per restituire tutta la ricchezza delle implicazioni politiche e simboliche che hanno caratterizzato l’evento, attraverso un’orchestrazione formale e patemica di grandissimo impatto.

Il 5 febbraio, la daadgalerie ospiterà un incontro dell’artista con Koyo Kouoh e Bonaventure Soh Bejeng Ndilkung.

Info: daadgalerie.de

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha