title_news_large
domenica 7 settembre 2014

Black and White, delusione da Toronto

Shadow and Act legge con delusione Black and White, l’ultimo film di Mike Binder con Kevin Costner e Octavia Spencer (The Help), presentato al Festival di Toronto. La storia, sulla carta potenzialmente interessante, è quella di una guerra tra due nonni, un bianco ricco e una nera tosta, per la custodia di una bambina di sette anni, nata da una coppia mista e rimasta orfana.

A quanto pare, il film non riesce ad evitare tutti i cliché che si incontrano nei film che toccano le questioni razziali, sempre scottanti negli Stati Uniti, e nonostante le buone performance dei due protagonisti, non fa altro che riproporre la consueta ricetta basata su un sentimentalismo di grana grossa e uno scontato tono da dramedy. "Non è un film sulla razza, sebbene ci indurrebbe a crederlo. E’ un film sulla frustrazione bianca, sulla paura e l’ansietà di essere accusati di razzismo".

Ecco l’articolo in versione integrale (qui).

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha