title_news_large
domenica 28 settembre 2014

Vite migranti da domani su Radio Tre

“Vite migranti” è una trasmissione di Paola Ferrara, Gabriella Guido e Alessandro Triulzi, da un’idea della campagna LasciateCIEntrare con la collaborazione dell’Archivio delle Memorie Migranti. Si articolerà in cinque puntate che andranno in onda dal 29 settembre al 2 ottobre alle 19.45, all’interno della trasmissione “Tre Soldi” di Radio3.

“Vite migranti” vuole raccogliere le voci, i racconti, le cronache individuali e famigliari di chi attraversa l’età contemporanea come “età dell’uomo”, di donne e uomini che si cimentano con i mali del mondo e cercano una strada alternativa, forzati dagli eventi, dalle tensioni o dalle guerre a lasciare casa e affetti per trovarli, ricostruirli o riannodarli altrove.

Le testimonianze sono state raccolte dalla voce di immigrati e richiedenti asilo durante le iniziative audio e video di ascolto partecipato della Campagna LasciateCIEntrare e degli operatori dell’Archivio delle Memorie Migranti e nel corso di visite ai centri CARA e CIE, i Centri di accoglienza per richiedenti asilo resi esecutivi nel 2005 e quelli di “permanenza temporanea” inaugurati nel 1998 e confermati dieci anni dopo come “centri di identificazione e di espulsione” dal Parlamento italiano.

Alle voci “di dentro” dei migranti abbiamo voluto unire quelle di artisti, testimoni e attivisti dei diritti umani che hanno accompagnato, sostenuto e arricchito le campagne di ascolto e di legalità volute da LasciateCIEntrare e il loro non facile cammino a ritroso nella memoria di queste vite migranti.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha