title_news_large
mercoledì 15 aprile 2015

In sala L'amore non perdona

Adriana è una donna di quasi sessant’anni: francese di nascita, vive da molto tempo in Italia, ha una figlia, un nipote e un lavoro da infermiera nell’ospedale della sua città. Un giorno, in corsia, conosce Mohamed, un giovane arabo di trent’anni: tra i due nasce una storia destinata a dare scandalo. Riusciranno Adriana e Mohamed, così profondamente soli prima di incontrarsi, a difendere il loro amore, a farlo sopravvivere al fuoco incrociato del mondo che li circonda?

Questa la sinossi di L’amore non perdona, in sala dal 9 aprile con Parthenos, che aveva distribuito Io sono Li di Andrea Segre.

Stefano Consiglio, sulle tracce del Fassbinder di La paura mangia l’anima, si mette alla prova con un melodramma contemporaneo sulla possibilità di andare oltre le frontiere stabilite, con due interpreti d’eccezione: Ariane Ascaride (musa di Robert Guédiguian) e Helmi Dridi (Making Of di Nouri Bouzid, Fin decembre di Moez Kamoun, Carmen di Jacques Malaterre, Or Noir di Jean-Jacques Annaud).

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

JCC: due premi per Fatwa

Si è da poco conclusa la 29ma edizione delle Journées Cinématographiques de Carthage a Tunisi, il più importante festival di cinema dedicato alle (...)

Siamo con MEDITERRANEA

Mediterranea è una piattaforma di realtà della società civile arrivata nel Mediterraneo centrale dopo che le ONG, criminalizzate dalla retorica (...)

Atlantico Festival

Arriva al centro sociale TPO di Bologna - il 22 e 23 settembre - la prima edizione di ATLANTICO, un festival che intende esplorare e valorizzare (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha