title_news_large
martedì 1 settembre 2015

Due film africani al FIFF di Namur

Arrivano le prime anticipazioni della prossima edizione del FIFF (Festival Internazionale del Film Francofono) di Namur che quest’anno compie 40 anni e si svolgerà dal 2 al 9 ottobre 2015.

Tra i film in concorso, anche due titoli africani.

L’Oeil du cyclone del burkinabè Sékou Traoré, già presentato al FCAAAL 2015, narra la storia di Emma, avvocatessa di successo, che accetta una causa già persa, la difesa di un ribelle, bambino soldato divenuto ormai adulto, che si è macchiato di crimini efferati. Le autorità vogliono giustiziarlo e si sta preparando un falso processo. Emma non si ferma davanti alle apparenze e vuole conoscere di più sulla vita di quell’uomo e sui crimini di cui si è macchiato.

Selezionato in concorso anche Much Loved del franco-marocchino Nabil Ayouch, presentato al Festival di Cannes per la Quinzaine des Réalisateurs e premiato al Festival del Film francofono di Angoulême con il Valois d’oro del miglior film e quello della miglior attrice assegnato a Loubna Abidar.
Il film è la storia scandalosa di quattro amiche di Marrakech che si guadagnano da vivere come prostitute, reagendo con forza e affetto reciproco a un mondo maschile fatto di violenze e umiliazioni.
Venduto nel mondo da Celluloid Dreams, il film sta per uscire (16 settembre) nelle sale francesi distribuito da Pyramide.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: il mondo a 360 gradi

Si terrà a Milano, dal 23 al 31 marzo, la 29a edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina – FESCAAAL, l’unico in Italia (...)

Francofilm 2019: il cinema cresce quando viaggia

Inizia domani la decima edizione di Francofilm - Festival del Film Francofono di Roma, che si svolgerà fino al 14 marzo presso l’Institut Français (...)

Fespaco 2019: la denuncia delle cineaste non allineate

A due giorni dalla fine del Fespaco ci è giunta la notizia di un’azione di denuncia e boicottaggio organizzata da due collettivi di donne cineaste: (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha