title_news_large
sabato 12 dicembre 2015

Domani il nuovo Burkina Faso al Palladium

Domani sera un appuntamento da non perdere per chi vive o sta su Roma. Al Teatro Palladium di Garbatella (piazza Bartolomeo Romano, ) viene presentata in anteprima assoluta la versione italiana del documentario Pieds nus: La révolution d’octobre au Burkina Faso et sa transition, girato da Christian Carmosino nel "paese degli uomini integri". La proiezione è prevista alle 20:30 ad ingresso libero, alla presenza del regista e dell’onorevole Cécile Kyenge. Il dibattito a seguire sarà moderato da Roberto Silvestri.

Carmosino si è trovato testimone in prima persona delle imponenti manifestazioni che nell’ottobre 2014 a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, hanno messo fine a 27 anni di dittatura del presidente Blaise Compaoré. L’ex uomo forte del Paese aveva preso il potere dopo l’assassinio di Thomas Sankara (considerato il Che Guevara africano), fautore dal 1983 al 1987 di grandi battaglie contro la corruzione, l’analfabetismo e la povertà.

Attraverso la cronaca straordinaria dei sei giorni della rivoluzione - fatta senza armi, “a piedi nudi” per l’appunto - racconta le speranze di cambiamento e il desiderio di futuro di tre diverse generazioni di burkinabé.
L’ennesimo e recentissimo tentativo di colpo di stato, a poche settimane dalle elezioni, non è riuscito a spegnere il sogno di Thomas Sankara, che voleva democrazia, giustizia sociale e fine della povertà per il suo popolo.

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha