title_news_large
lunedì 28 dicembre 2015

Selim Gribaa premiato al Lecce Film Fest

Si è chiusa mercoledì 23 dicembre la decima edizione del "Lecce Film Fest - Cinema Invisibile dal Mondo”, evento organizzato dal cineclub “Fiori di fuoco” per la direzione artistica di Nicola Neto e Ornella Striani. In quest’edizione è stata inclusa una retrospettiva sul cinema di Djibril Diop Mambety il più originale regista africano di tutti i tempi, accompagnata da un incontro introduttivo con il critico e giornalista Roberto Silvestri.

Le franc e La petite vendeuse de Soleil, sono gli ultimi due racconti della trilogia incompiuta sulla gente di Dakar, proiettati mercoledì: un testamento d’autore per saggezza, poesia e visionarietà. Alla cerimonia di premiazione e alla seguente proiezione speciale ha partecipato il sindaco Paolo Perrone che ha consegnato il premio “Città di Lecce” (una riproduzione in cartapesta del Rosone di Santa Croce realizzato da Carmen Rampino) al documentario Dignity di Monica Mazzitelli, girato in Mozambico e dedicato alla tutela dei diritti e della vita delle donne.

Fra i premi principali di questa decima edizione, quello come miglior film è andato al cortometraggio The Purple House (30’) commedia agrodolce sul potere, del tunisino Selim Gribaa. La storia è quella di Hassan, un disoccupato sulla cinquantina, che va a trovare su insistenza della moglie un politico locale perché lo aiuti a trovare lavoro e lui accetta a patto che ridipinga la casa di viola, il colore del partito al potere. The Purple House è il primo corto di finzione di Gribaa, che ha aperto una sua casa di produzione e ha al suo attivo il documentario A feather in the Wind (2012).

[Leonardo De Franceschi]

fine_sezione
title_magazine_interno

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

FESCAAAL 2019: Tezeta e le piccole zebre del MiWY

La grande novità di questa 29a edizione del Festival del Cinema Africano d’Asia e America Latina di Milano è la nascita di uno spin-off, un vero e (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha