title_news_large
venerdì 10 agosto 2007

"Paris à tout prix" in sala a Yaoundé

L’opera prima della regista camerunese Joséphine Ndagnou, Paris à tout prix, è uscita ieri nelle sale cinematografcihe di Yaoundé: girato in Camerun e in Francia, il film dura due ore e quindici ed è costato 300 milioni di Franchi CFA. Presentato in anteprima a luglio al Centro Culturale Francese della capitale camerunese, il film è stato prodotto ed interpretato, oltre che diretto, dalla regista, che ha dovuto superare molte difficoltà per portare a termine il film. Difficoltà soprattutto economiche, dall’inizio delle riprese fino alla postproduzione di Paris à tout prix, tanto che ancora non sono stati pagati né gli attori né i tecnici che hanno lavorato al film. La storia ruota attorno alla protagonista Suzy, una giovane camerunese che, per far fronte alla povertà, cerca di emigrare: un viaggio nell’inferno della povertà, della prostituzione e dell’emigrazione, la triste realtà dell’Africa contemporanea.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha