title_news_large
venerdì 31 maggio 2019

Riapre la Biblioteca IsIAO

Grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente – ISMEO è stata annunciata l’apertura della “Biblioteca IsIAO” - Sala delle collezioni africane e orientali.
I suoi oltre 200.000 volumi, 2.500 periodici (tra attivi e inattivi), migliaia tra manoscritti e stampe xilografiche, carte geografiche e fotografie, ordinati nelle due sezioni africana e orientale, fanno di questa biblioteca uno dei più rilevanti poli specialistici in Occidente.

L’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (IsIAO) nasce nel 1995 dalla fusione dell’Istituto italiano per il Medio ed Estremo Oriente (IsMEO), fondato nel 1933 da Giovanni Gentile e Giuseppe Tucci, con l’Istituto italo-africano (IIA), erede dell’Istituto coloniale italiano (ICI), costituito nel 1906.
Fino alla sua chiusura, disposta per motivi economici con decreto interministeriale nel gennaio 2012, l’Istituto ha conservato, valorizzato e garantito la fruizione di un patrimonio documentario estremamente rilevante per gli studi africanistici e orientalistici, costituito da oltre 200.000 volumi, 2.500 periodici, circa 1.000 pregiati manoscritti orientali, 1.500 stampe xilografiche, 3.000 carte geografiche e 100.000 stampe fotografiche. Di particolare interesse risultano il fondo Giuseppe Tucci, il fondo mss. Emilio Dubbiosi, il fondo Maurizio Taddei e la Fototeca del Ministero dell’Africa italiana.

Grazie a un progetto di collaborazione tra la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’ISMEO – Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente, nel quadro di un finanziamento pluriennale MIUR per “Studi e ricerche sulle culture dell’Asia e dell’Africa: tradizione e continuità, rivitalizzazione e divulgazione”, i materiali IsIAO sono ora nuovamente disponibili agli studiosi.

È possibile richiederli tramite il sistema Ermes e la loro consultazione può avvenire esclusivamente nella sala appositamente destinata presso la Biblioteca Nazionale nei seguenti orari:
martedì 8:30-13:30;
mercoledì 8:30-13:30;
giovedì 8:30-13:30.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha