title_news_large
giovedì 6 settembre 2007

Mostra di Venezia: il giorno di Chahine

Arriva in concorso al Lido il maestro egiziano Youssef Chahine: il suo Heya fawda (Le Chaos) sarà proiettato domani sera in Sala Grande alle 22.30. Choubra, quartiere cosmopolita del Cairo. Hatem, poliziotto corrotto, regna sul quartiere con pugno di ferro. Tuttigli abitanti lo temono e lo odiano: solo Nour, giovane donna da lui corteggiata, osa tenergli testa. Ma Nour è segretamente innamorata di Cherif, brillante e incorruttibile sostituto procuratore. Forse sull’onda di un romanzo e un film che hanno suscitato scalpore in Egitto e destato interesse sulla società egiziana in tutto il mondo (Yacoubian Building, scritto da Alaa El Aswany e portato sul grande schermo dal giovane e promettente regista Marwan Hamed), Chahine - il grande vecchio del cinema egiziano (classe 1926) - traccia la storia di un amore ostacolato, sullo sfondo di un ambiente sociale violento e corrotto. Maestro dei melodrammi e dei film corali, Chahine - dopo una pausa nell’autobiografia (Alexandrie... New York, 2004) e nella partecipazione a film collettivi (11’09’01 - September 11, 2002; Chacun son cinéma, 2007) - ritorna alla grande narrazione.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha