title_news_large
venerdì 28 settembre 2007

Cinema francofono al FIFF 2007

Dal 28 settembre al 5 ottobre 2007 si svolge la 22a edizione del FIFF (Festival International du Film Francophone de Namur).
Il festival nasce nel 1986 con l’intento di promuovere e diffondere la produzione audiovisiva francofona attraverso l’incontro di registi, attori, produttori, sceneggiatori e distributori. Difficile orientarsi nelle numerose sezioni del festival che prone una vasta selezione di film ed eventi. La 22a edizione prevede come ogni anno una competizione internazionale lungometraggi: tra i 14 film in concorso troviamo Andalucia (2007) di Alain Gomis, già presentato alla Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia, Kinshasa-Palace (2006) di Zeka Laplaine, e due film algerini, Délice Paloma (2007) di Nadir Moknèche e La Maison jaune (2007) di Amor Hakkar. L’Africa è ben rappresentata anche nella sezione Fori Concorso con Faro, la reine des eaux (2007) di Salif Traoré, Juju Factory (2007) di Balufu Bakupa-Kanyinda, Pièces d’identités (1998) di Mweze Ngangura e con l’ultimo film di Mehdi Charef Cartouches gauloises (2007) già accolto con calore a Cannes 2007. Per la competizione internazionale dei cortometraggi l’Africa presenta due lavori: Sacrifake (2006) di Tarik El Jouhari e Moi, ma soeur et la "chose" (2006) di Kaouther Ben H’Nia.
Tra le sezione in programma per la 22a edizione del FIFF è da evidenziare Congo, l’année du Yambi, una manifestazione organizzata da il Commissariat Général des Relations Internationales (CGRI) e la Repubblica Democratica del Congo: Yambi che significa benvenuto, vuole essere un invito alla conoscenza dell’arte del Congo in Belgio. In questa sezione vengono presentati 12 film tre cui: Cailloux (2007) di Guy Kabeya, Juju Factory (2007) di Balufu Bakupa-Kanyinda, Kinshasa-Palace (2006) di Zeka Laplaine, Kinshasa ville de mon enfance (2005) di Adamo, La Mémoire du Congo en péril (2005) di Guy Bomanyama Zandu, Lamokowang (2004) di Petna Ndaliko, Marc (2007) di Béatrice Badibanga.
L’edizione 2007 oltre al programma delle proiezioni prevede una serie di incontri tra i quali la 4° edizione del Forum francophone de la production (dal 28 settembre al 1 ottobre), un’iniziativa pensata per offrire la possibilità a produttori e registi di presentare i loro progetti e di trovare i finanziamenti per i loro lungometraggi di finzione.
La 22a edizione del FIFF si presenta ricca di incontri, eventi e personaggi del cinema francofono: sono previsti anche ateliers pratici e il Campus per educare all’immagine i più giovani.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha