title_news_large
sabato 20 ottobre 2007

Festa di Roma: Dutchman

Appuntamento da non perdere domenica 21 alle 11.30 allo Studio 3 dell’Auditorium per la seconda visione black dell’Actors Studio. Dopo la delusione di oggi per l’improvviso annullamento della proiezione di Black Like Me, domani potremo gettare uno sguardo sul coinvolgimento dell’Actors Studio nelle lotte civili degli afroamericani. Il film Dutchman (1967) di Anthony Harvey - copia proveniente dal British Film Institute - promette di essere un piccolo gioiellino: tratto da una pièce di Amiri Baraka, poeta e saggista leader del movimento intellettuale afroamericano, fece vincere alla protagonista Shirley Khnight la Coppa Volpi per l’interpretazione alla Mostra di Venezia. In un vagone della metropolitana, Lula - ammaliante ed eccentirca ragazza bianca - cerca di sedurre Clay - giovane uomo di colore. Apparentemente indifferente al comportamento provocante della ragazza, Clay ne percepisce pian piano l’amaro sarcasmo. La reazione di Clay si farà rabbiosa e violenta: rivolta all’intera "razza bianca".

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha