title_news_large
mercoledì 24 ottobre 2007

Festa di Roma: il film su Mumia Abu Jamal

In occasione della campagna mondiale contro la pena di morte e in collaborazione con Amnesty International verrà presentato domani sera 25 ottobre in Sala Petrassi alle 20.30 il film In Prison My Whole Life del regista inglese Marc Evans, che incontrerà il pubblico dopo la proiezione. Mumia Abu Jamal è un giornalista, ex membro delle Pantere Nere, condannato a morte nel 1982 per il presunto omicidio di un agente di polizia. William Francome ha 24 anni ed è nato lo stesso giorno in cui fu commesso l’omicidio. Mumia sostiene di essere innocente, ma viene condannato a morte e, nonostante il sostegno delle organizzazioni umanitarie internazionali, da allora attende la sua esecuzione. William Francome compie un viaggio nel cuore oscuro del sistema giudiziario americano alla scoperta del caso di Mumia Abu Jamal. Le interviste realizzate attraverso tutti gli Stati Uniti con Noam Chomsky, Angela Davis, Alice Walker, Steve Earle, Mos Def e Snoop Dog forniscono un contesto al caso di Mumia, e rievocano fatti che negli ultimi quarant’anni hanno scioccato, coinvolto ed emozionato tre intere generazioni, rendendo questa storia molto più di una semplice indagine su un errore giudiziario. Il film, coprodotto da Domenico Procacci, è distribuito in Italia dalla Fandango.
A sostegno della campagna contro la pena di morte, Fandango, Amnesty International e My Space invitano a partecipare - dopo il film - al concerto "Live for Mumia", in programma alle 23 presso il padiglione UFO 07 - Viale De Coubertin, 10 (area Palazzetto dello Sport). La serata è ad ingresso libero. Partecipano: Otto Ohm, Meg, Raiz con Radicanto, Collettivo Angelo Mai, Dj Set Dj Pandaj.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha