title_news_large
domenica 30 dicembre 2007

Tolleranza preventiva al Festival di Baghdad

Si è chiusa ieri la seconda edizione del Festival Internazionale del Film di Baghdad (26-29 dicembre), appuntamento biennale nato nel 2005 per aiutare la riconciliazione e il dialogo tra le culture, come ha dichiarato nel corso della cerimonia di apertura il presidente del Festival, Ammar Al-Arradi. I film in cartellone – soprattutto cortometraggi e documentari – sono stati in tutto 63 ed hanno affrontato da diversi punti di vista temi attuali come la guerra, la tolleranza e il terrorismo.
Tra i film selezionati, anche diversi titoli egiziani e il cortometraggio Tolerance: Bigotry Chokes the Mind realizzato negli Usa dal regista marocchino Abdallah Nihrane, in cui due americani di religione musulmana che pregano al Central Park vengono sospettati di essere terroristi e “attaccati preventivamente” da estremisti americani.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha