title_news_large
giovedì 18 gennaio 2007

Berlinale: lampi panafricani dal Forum

Annunciati i titoli della sezione più sperimentale e ricca della Berlinale. Il Forum programma quest’anno 43 film: molte le opere prime e seconde, tra fiction e documentario, espressione di cinematografie solide o emergenti.
Quattro i titoli di interesse panafricano. Anzitutto l’omaggio all’afroamericano Charles Burnett, con i trent’anni del suo folgorante esordio Killer of Sheep, un docudrama alla Cassavetes girato in 16 mm con attori non professionisti. Dal Mali arriva l’esordiente Salif Traoré con Faro, la reine des eaux, una storia di ritorni al paese natale: scacciato perché figlio illegittimo, Zanga torna al suo villaggio, deciso a rimettere in discussione credenze e disvalori duri a morire. Dall’Inghilterra un’altra opera prima, Elvis Pelvis del black british Kevin Aduaka: nella Londra dei primi anni ’80, un ragazzino si ribella al padre, cultore di Elvis, tappezzando muri della sua camera di poster di Jimi Hendrix - uno scontro generazionale dagli esiti imprevedibili. Sul versante non-fiction, dalla Mauritania arriva infine Le Circle des noyés del belga Pierre-Yves Vandeweerd, viaggio lirico e toccante nella memoria di uno degli ex prigionieri politici della terribile prigione di Oualata.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha