title_news_large
sabato 29 marzo 2008

Incontrare l'altro: un progetto

In occasione dell’Anno europeo del Dialogo interculturale, è stato presentato ieri alla Rai di Torino - nella Sala del Museo della Radio e della Televisione - il progetto "Incontrare l’altro: frontiere, identità e culture nello spazio europeo". Una presentazione e due tavole rotonde hanno aiutato nel corso della giornata ad approfondire alcuni aspetti del dialogo interculturale in Europa. In particolare è stato affrontato il tema della rappresentazione dell’altro nei media italiani ed europei, con la partecipazione di rappresentanti di alcuni media alternativi come Lettera Internazionale, Babelmed, Quantara.de, Afkar, Irfam e Centre Mediterraneen de la Communication Audiovisuelle (CMCA).
Nell’ambito della giornata di presentazione del progetto è stata inaugurata la mostra fotografica "Il viaggio di Penelope", in cui differenti fotografi italiani hanno colto momenti di vita delle donne straniere in Italia: dalle lotte per i diritti civili agli istanti di vita quotidiana, dal Nord al Sud dell’Italia, da Milano a Lampedusa. Prodotta da Paralleli-Istituto Euromediterraneo del Nord Ovest, la mostra è curata da Andrea Pogliano e Riccardo Zanini.
La giornata del lancio pubblico del progetto "Incontrare l’altro" si è chiusa, infine, con la proiezione di alcuni film sul tema dell’immigrazione, selezionati a cura del CMCA. Tra questi, da segnalare il documentario tunisino VHS Kahloucha di Néjib Belkadhi, il documentario francese Welcome Europe di Bruno Ulmer e, naturalmente, due tra i più recenti e più interessanti documentari italiani sul tema: L’orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente e Ritorni di Giovanna Taviani.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha