title_news_large
sabato 19 aprile 2008

Aimé Césaire: un film su Tv5 Europe

In occasione della morte di Aimé Césaire – scomparso lo scorso 17 aprile a 94 anni – lunedì 21 aprile alle ore 23.40 sarà trasmesso su Tv5 Europe (Sky 540) un film televisivo realizzato nel 2008 da Philippe Bérenger, Cahier d’un retour au pays natal (Diario di un ritorno al paese natale), adattamento dell’omonimo e più famoso poema di Césaire.
Nel luglio del 1939 – mentre l’Europa si appresta a scrivere una delle pagine più buie della propria storia – un giovane martiicano di 26 anni, Aimé Césaire, pubblica sul giornale del proprio liceo un appello umanista alla fierezza ed al rispetto dei popoli africani e delle diaspore africane nel mondo, un appello alla pace ed alla riconciliazione: Cahier d’un retour au pays natal, appunto.
Futuro simbolo identitario della Negritudine, e definito da André Breton “il più grande poeta del XX secolo”, Césaire sceglie l’arma della poesia per far ascoltare il su messaggio, dando vita a quello che diverrà uno dei testi maggiori della letteratura francese e sicuramente uno dei più celebri al mondo.
Il film di Bérenger racconta il ritorno al paese natale di un attore delle Antille, dove deve recitare il Cahier d’un retour au pays natal: rivive così le emozioni, i dubbi, la collera e la speranza di Césaire e si interroga sulle proprie origini di schiavo, sulla propria condizione di nero sradicato e sulla sua appartenenza alla “comunità degli umiliati”.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha