title_news_large
lunedì 19 maggio 2008

Festival di Cannes: Percorsi di donne

Il Pavillon Les Cinémas du Sud del Villaggio Internazionale del Festival di Cannes - dedicato come ogni anno alla francofonia ed alle cinematografie provenienti da Africa, Mediterraneo, Asia e America Latina - quest’anno si tinge di rosa: le donne hanno un posto d’onore e numerose attrici, registe e produttrici sono presenti per promuovere i propri film e partecipare ad incontri professionali.
In particolare, si svolgerà domani alle 15 - in occasione dei 40 anni della Quinzaine des Réalisateurs - l’incontro Parcours de femmes (Percorsi di donne), animato da Serge Toubiana (Direttore della Cinémathèque Française) e Bouchra Khalili (regista algerina e responsabile della Cineteca di Tangeri). A stimolare la riflessione, gli sguardi incrociati di tre registe esemplari: Moufida Tlatli dalla Tunisia, Ingrid Sinclair dallo Zimbabwe e Nadine Labaki dal Libano, tutte e tre selezionate nelle scorse edizioni della Quinzaine, rispettivamente per Les Silences du palais (1994), Flame (1997) e Caramel (2007). Tre diverse generazioni per tre differenti aree geografiche, a testimoniare la ricchezza e la diversità del percorso fatto dalle registe del Sud, ma anche la strada che c’è ancora da percorrere, sulla quale sono già in cammino nuove promettenti generazioni di autrici, che ci auguriamo continuino ad essere - come ha dichiarato la Tlatli - "piene di talento, di audacia e di libertà".
In conclusione della giornata Percorsi di donne, la cui madrina è la tunisina Moufida Tlatli, Thierry Frémaux accoglierà alle 19 sulle Marches del Palais del Festival di Cannes le 22 invitate (attrici, registe e produttrici) del Pavillon Les Cinémas du Sud, prima della proiezione del film di Philippe Garrel, La Frontière de l’aube.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha