title_news_large
domenica 22 giugno 2008

L'Egitto vince al Taormina Film Fest

Si è chiusa ieri la 54a edizione del Taormina Film Fest con l’assegnazione - da parte della giuria composta da Ferzan Ozpetek (presidente), Mirsad Purivatra e Jytte Jensen - del Golden Tauro per il Miglior Film, per la Migliore Interpretazione e del Premio Speciale della Giuria.
Il Golden Tauro per il Miglior Film è stato assegnato all’egiziano Eye of the Sun (Ein Shams), opera seconda politica e poetica di Ibrahim El Batout, che è stata presentata anche al mercato dell’ultimo festival di Cannes e che ha convinto in modo unanime la giuria, secondo queste motivazioni: “Grazie ad una miscela innovativa di tecniche di fiction e di documentario, il film esprime perfettamente valori e condizioni umane universali”.
Da segnalare anche il N.I.C.E. – Intel Centrino Award, nella sezione cortometraggi siciliani, attribuito dalla giuria popolare al corto Bab Al Samah di Francesco Sperandeo, già presentato a Roma ad Arcipelago. Questa la motivazione: “Questo film riesce a condensare in poche, intense immagini il sapore di una vita intera e della passione che le ha dato un senso, e ci restituisce i tratti di una cultura dove l’elemento simbolico ha un’importanza fondamentale. Particolarmente suggestiva l’immagine della bellissima porta antica che brucia nel deserto, segno di un riscatto tutto interiore, che esce dalle logiche del tempo e dello spazio”. Il corto parteciperà alle rassegne organizzate in tutto il mondo dal N.I.C.E. (New Italian Cinema Events).

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha