title_news_large
martedì 6 febbraio 2007

Corti d'Africa a Clermont-Ferrand

Si è chiusa sabato 3 febbraio la 29. edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio di Clermont-Ferrand. Tra i film premiati, anche il cortometraggio Deweneti della regista senegalese Diana Gaye, che ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria. Il film - la storia fiabesca e toccante di un ragazzino di strada che sa bene quello che vuole - continua a mietere successi e riconoscimenti, dopo i premi ricevuti al Festival di Amiens e alle JCC di Tunisi. Altri tre film africani sono stati comunque selezionati nel concorso internazionale di Clermont-Ferrand: Sekalli sa Meokgo del sudafricano Teboho Mahlatsi (rivelazione a Venezia con Portrait of a young man drowning nel 1999), Ragelha dell’egiziana Aiten Amin e Ordure del tunisino Lotfi Achour.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha