title_news_large
domenica 11 marzo 2007

Un anno d'oro per Don Cheadle

Il 2007 sarà un anno chiave per la carriera cinematografica del 43enne Don Cheadle, star afroamericana assurta alla notorietà internazionale nel 2004 per le sue intepretazioni in Hotel Rwanda e Crash. A dicembre il sogno del suo biopic su Miles Davis ha cominciato a prendere concretamente forma: Cheadle dovrebbe non solo intepretare ma anche produrre e dirigere il film, la cui sceneggiatura è stata affidata agli specialisti del genere Chris Wilkinson Steve Rivele (Nixon, Ali, Copying Beethoven). Nel frattempo, esordirà dietro la cinepresa nell’annunciato Tishomingo Blues, un crime movie prodotto da George Clooney e Steven Soderbergh, girato in Louisiana e tratto da un romanzo di Elmore Leonard.
È invece ormai pronto Talk to me di Kasi Lemmons (La baia di Eva), biografia di Ralph Waldo "Petey" Greene, famoso speaker radiofonico che nei primi anni ’60 ha portato in un’emittente bianca la voce delle lotte per i diritti civili e i primi successi soul: il film è intepretato tra gli altri anche da Chiwetel Ejiofor (Red Dust, Inside Man). I due si ritroveranno a breve, insieme ad Angela Bassett, sul set di un altro film atteso: Toussaint, nuova biografia dedicata a Toussaint Louverture, leggendario padre della rivoluzione haitiana del 1793, la prima ad abolire la schiavitù. Dietro la mdp, il gradito ritorno di Danny Glover, alla sua terza regia.
Tra pochi mesi, sugli schermi italiani arriveranno i suoi ultimi lavori da inteprete, sia Reign Over Me, storia di un’amicizia interrazziale post-11 settembre (il bianco è Adam Sandler), diretta da Mike Binder e distribuita il 20 aprile da Sony; sia l’atteso capitolo della saga di Danny Ocean: per vedere Ocean’s 13, diretto ancora da Soderbergh, e distribuito dalla Warner Bros., bisognerà aspettare l’8 giugno.

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha