title_news_large
sabato 11 luglio 2009

Bologna: Il Cairo futuro del Mediterraneo

Era dedicata alla ricerca artistica e culturale contemporanea de Il Cairo la mostra intitolata “Cairoscape screeening programme”, che si è svolta nei giorni scorsi a Bologna nella sala eventi del Museo della Musica, nell’ambito di Pass (Produce Art as Social Strategy) e di Be’-Bologna Estate. L’appuntamento, curato da Marino Sorbello e Antje Weizel e promosso dall’associazione culturale Nosadella.due, ha offerto l’occasione per conoscere le opere video realizzate da sei artisti della capitale egiziana, insieme a due giovani artisti provenienti dalla Svizzera e dall’Austria che hanno trascorso un periodo di studio a Il Cairo.
I video in programma, contaminati anche da elementi fotografici, mettono il luce le diverse facce della capitale egiziana, dal rapporto tra centro e periferia ai problemi di natura economica, morale, politica, sessuale e religiosa, fino agli aspetti più concettuali della vita urbana, come l’affollamento, la velocità, il vuoto e il rumore. «Il Cairo rappresenta una contemporaneità distopica» - come ha dichiarato Sorbello - «e può assurgere a luogo emblematico, punto di osservazione privilegiato e case study per indagare anche il nostro presente e immaginare il futuro del Mediterraneo».
Fonte: Adnkronos

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha