title_news_large
mercoledì 22 luglio 2009

Mondiali di nuoto per l’Africa

Il nuoto scende in vasca per l’Africa. L’attrice Caterina Murino, testimonial di AMREF, ha preso la parola durante la cerimonia di inaugurazione dei Mondiali di Roma allo Stadio dei Marmi per presentare il progetto "65 pozzi per 65 medaglie", grazie al quale saranno realizzati in Kenya e Tanzania tanti pozzi quanti sono i titoli mondiali assegnati dai Campionati. A ogni pozzo sarà associato il nome dei vincitori delle medaglie d’oro, per dare un valore ancora più alto al loro successo sportivo.
L’iniziativa è del Comitato Roma09, del Comune di Roma e delle società che hanno curato la realizzazione della cerimonia di apertura dei Mondiali (RCS Sport, Studio Festi, Carito and Partners Factory, Live Communication, Bendoni Communication e Bigberry). A beneficiarne invece sarà AMREF, fondazione africana per la medicina e la ricerca, che ha già individuato le aree in cui realizzare i 65 pozzi in Kenya, uno dei paesi al mondo con il più alto rischio di siccità, e in Tanzania, dove il problema principale è la contaminazione dell’acqua.
Nel mondo esiste una quantità d’acqua più che sufficiente per gli usi domestici, l’agricoltura e l’industria: il problema non è la scarsità d’acqua, ma il mancato accesso a questa risorsa fondamentale. Ogni anno circa 1,8 milioni di bambini muoiono a causa di tifo, colera, dissenteria, gastroenterite e diarrea. L’accesso ad acqua pulita può ridurre i tassi di mortalità infantile di oltre il 20%.
La situazione è particolarmente critica in Africa, dove si calcola che circa 40 miliardi di ore di lavoro all’anno siano sprecate per andare ad attingere acqua da fonti spesso contaminate. Un peso sociale che ricade soprattutto sulle donne e sulle bambine, con effetti disastrosi: incuria dei figli, mancanza d’igiene domestica, assenteismo scolastico. È stato stimato che l’Africa Sub-Sahariana, per la mancanza di accesso ad acqua pulita, perde ogni anno circa il 5% del proprio Pil, pari a 28,4 miliardi di dollari. Una cifra superiore al flusso totale di aiuti pervenuti alla regione nel 2003.
Fonte: Amref

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha