title_news_large
giovedì 20 agosto 2009

Il Palmarès del Festival di Durban

Ha chiuso i battenti lo scorso 2 agosto in Sudafrica la 30. edizione del Durban International Film Festival (DIFF, 23 luglio-2 agosto 2009). Se Taiwan si è aggiudicato il Premio per il Miglior Film (No puedo vivir sin ti), numerosi premi ha ottenuto - giocando in casa - il film sudafricano Shirley Adams, opera prima di Oliver Hermanus: il Premio per il Miglior Film Sudafricano, il Premio per la Migliore Opera Prima e il Premio per la Migliore Attrice, attribuito all’interprete Denise Newman. Per quanto riguarda il concorso sudafricano, il Premio per il Miglior Documentario è andato a The Silver Fez di Lloyd Ross, metre il Premio per il Miglior Cortometraggio è stato assegnato a Coming Home di Bobby Heaney.
Da ricordare inoltre alcune Menzioni Speciali della Giuria: all’insieme degli attori bambini del film sudafricano My Secret Sky (Izulu Lami) di Madoda Mcayiyana; ai due film sudafricani Sea Point Days di François Verster e Miss Sgodiphola di Andy "The Admiral" Kasrils; al film canadese Nollywood Babylon di Ben Addelman e Samir Mallal. Mentre il Premio per i diritti umani The Amnesty International Human Rights Award è stato attribuito al film Rough Aunties, una coproduzione fra Gran Bretagna e Sudafrica diretta dalla regista Kim Longinotto.
Infine, da segnalare un’importante iniziativa lanciata dal Festival di Durban: dalla prossima edizione del 2010, Durban inaugurerà durante il festival anche un nuovo Mercato del Film, che si terrà ogni anno e che sostituirà il vecchio mercato del Festival di Sithengi, costretto a chiudere purtroppo alla 11. edizione per mancanza di finanziamenti. Speriamo che ciò si traduca in un nuovo slancio della produzione e della coproduzione, anche in chiave panafricana.

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha