title_news_large
lunedì 7 dicembre 2009

A CinemAvvenire l’Italia che non si vede

A partire da giovedì 10 dicembre, e fino a martedì 22, il Centro Culturale Polivalente CinemAvvenire ospita la rassegna "L’Italia che non si vede", promossa da ARCI-UCCA, dedicata ad alcuni dei migliori esempi di cinema del reale della più recente produzione italiana. Nove titoli, di registi perlopiù giovani ed esordienti (con alcune significative eccezioni, come Francesco Maselli), che fotografano in modo originale e innovativo il nostro paese, i suoi problemi, le sue contraddizioni.
Le proiezioni avranno luogo presso il Centro Culturale Polivalente CinemAvvenire, a Roma, in Viale dello Scalo San Lorenzo 51. Ingresso gratuito per i soci. Costo della tessera: € 2 tessera giornaliera (un solo spettacolo); € 5 tessera mensile (intera rassegna).
Tra i film in programma, anche il documentario Il colore delle parole di Marco Simon Puccioni (giovedì 10 dicembre, ore 21.20) e il film Billo-Il grand Dakhaar di Laura Muscardin (sabato 12 dicembre, ore 20.30).
Vai al programma completo de L’Italia che non si vede
Vai al sito del Centro Culturale Polivalente CinemAvvenire

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha