title_news_large
martedì 4 maggio 2010

La vie en rose di un fotografo africano

«La fotografia non mente. Non quella in bianco e nero che ho sempre fatto io. La mia fotografia è molto più sincera, autentica e diretta di qualsiasi parola. È semplice, la può comprendere chiunque e racconta un’epoca, senza nessun inganno». Con queste parole descrive il proprio lavoro il fotografo maliano Malick Sidibé, che ha saputo descrivere in modo vivido la storia di Bamako, capitale del Mali, a partire dagli anni Sessanta, quando lo Stato africano ottenne l’indipendenza dalla Francia.
Una cinquantina di quelle immagini – la maggior parte inedite - sono esposte in quella che è la più importante personale dedicata al fotografo in Italia: "Malick Sidibé. La vie en rose", che si tiene a Reggio Emilia dal 9 maggio al 31 luglio.
Sidibé, nato nel 1936 a Soloba, un villaggio a 300 chilometri da Bamako, alla sua Africa è sempre rimasto legato, decidendo di continuare a vivere e lavorare lì, anche dopo che i suoi scatti avevano fatto il giro del mondo e riscosso grande successo. Numerosi i premi al suo attivo, tra i quali il Leone d’Oro alla carriera, con cui la Biennale d’arte di Venezia lo ha consacrato nel 2007: la prima volta che il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a un fotografo.
"Malick Sidibé. La vie en rose", dal 9 maggio al 31 luglio, è ad ingresso libero e all’apertura di domenica 9 maggio Malick Sidibé sarà presente alla mostra, incontrerà i visitatori e scatterà alcune foto ai presenti. Un’occasione per scambiare quattro chiacchiere con lui e, magari, per tornare a casa con un ritratto d’autore...
Fonte: Il Sole 24 Ore

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha