title_news_large
mercoledì 5 maggio 2010

Cannes 63: polemiche sull'Algeria di Bouchareb

Uno dei film africani in concorso a Cannes, Hors la loi del franco-algerino Rachid Bouchareb, ha sollevato aspre polemiche addirittura nel governo francese: Lionnel Luca, deputato di centro-destra del partito di Sarkozy, ha infatti accusato il film - senza averlo visto - di "falsificare la storia" e di considerare come vittime solo gli algerini.
Il regista ricostruisce una pagina buia della storia franco-algerina, nota come il "massacro di Setif": l’8 maggio 1945, proprio subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, una rivolta algerina contro l’occupante francese portò all’uccisione di migliaia di algerini (45.000 secondo Algeri), e si contarono centinaia di vittime anche tra i cosidetti "pied noir" europei. Il film ruota attorno a tre fratelli algerini, che sopravvivono al massacro ed emigrano in Francia, dove partecipano al movimento di liberazione dell’Algeria.
Mentre organizzazioni di estrema destra promettono "una crociata sulla Croisette", la prefettura di Cannes annuncia che il 21 maggio, lo stesso giorno della proiezione del film, si terrà una cerimonia in memoria di tutte le vittime della guerra d’Algeria, davanti al Monumento dei morti. Fra le tante voci, lo storico Benjamin Stora ricorda che il primo morto fu un algerino che sventolava la bandiera del suo Paese nel corteo. Hors la loi, rammenta un altro storico francese, Pascal Blanchard, è una fiction, non un documentario storico, e nessuno ha mai rimproverato Francis Ford Coppola di non aver filmato in Apocalypse Now la guerra del Vietnam nell’ordine in cui doveva essere raccontata.
Fonte: ANSAmed, France24

[Maria Coletti]

fine_sezione
title_magazine_interno

Presenze africane sulla Croisette

Un po’ in ritardo segnaliamo alcuni dei titoli che sono presentati in questi giorni al 72° Festival di Cannes (14-25 maggio 2019). Per la prima (...)

FESCAAAL 2019: Rih rabani / Divine Wind

Presentato in anteprima mondiale a Toronto, Divine Wind (2018) del veterano Merzak Allouache era senz’altro tra i film più attesi in concorso al (...)

FESCAAAL 2019: tutti i premi

Sabato 30 marzo è stato il giorno delle cerimonie di premiazione del FESCAAAL di Milano. Ne parliamo al plurale, perché ce ne sono state due. La (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha