title_magazine

Perché Cinemafrica

di Maria Coletti e Leonardo De Franceschi

Ci occupiamo di cinema africano oramai da più di dieci anni. Era il 1995 quando ci siamo confrontati per la prima volta in modo consapevole e approfondito con le cinematografie di un continente che ci appariva - come il suo cinema - giovane, interessante e in continuo fermento. L’amore a prima vista e la passione si sono man mano trasformati negli anni, diventando anche studio, ricerca, scrittura, promozione e insegnamento. Dal dottorato all’assegno di ricerca, dall’organizzazione della vetrina di cinema africano a Roma fino all’insegnamento universitario, alla critica e alla direzione del festival Panafricana. Le mille Afriche del cinema a Roma (www.panafricana.it): tante sono state – e sono tuttora – le facce della nostra attività di studio e promozione del cinema africano in Italia.

Nel 2004, abbiamo fondato l’Associazione Culturale Yeelen proprio per dare maggiore visibilità e importanza al festival, per poter lavorare con più continuità nella promozione e valorizzazione delle cinematografie africane in Italia, stimolando altresì gli scambi e la collaborazione con la rete internazionale dei festival dedicati alle cinematografie africane e del sud del mondo. Yeelen, seppure di recente istituzione, raccoglie un’eredità di lunghi anni di attività e sperimentazione di cui il festival Panafricana è l’espressione più significativa. I giovani studiosi che hanno ideato il progetto e fondato l’associazione, forti di una formazione e una competenza specifiche nel campo degli studi cinematografici, con Panafricana hanno dato vita a un’esperienza pionieristica, che con pochi mezzi è riuscita ad affermarsi conquistando un suo pubblico ed attirando l’attenzione delle istituzioni e degli enti locali.

Nel corso del 2005 si è andata delineando sempre meglio la linea culturale dell’associazione, con l’ingresso nel consiglio direttivo dell’associazione e nello staff del festival di altri giovani che vantano studi universitari e post-universitari in campo cinematografico e interculturale. Nel corso del 2004 e del 2005, inoltre, si sono visti i primi frutti anche rispetto alla volontà del festival e dell’associazione di stringere contatti con altre realtà cinematografiche e culturali, per essere presenti con una certa continuità sul territorio: prima con “Human Rights Nights a Roma” in collaborazione con il festival Human Rights Nights di Bologna e il Politecnico Fandango (Cinema Politecnico, 27 aprile-2 maggio 2004); poi con “Festival Cinemambiente: immagini dall’Africa” (Cinema Trevi, 7-9 ottobre 2005), in collaborazione con Festival Cinemambiente di Torino e Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale; infine con “CortiGiovani. Il festival dei festival di corti nel Lazio” in collaborazione con Regione Lazio e Filmstudio 80 (Filmstudio, 2-8 novembre 2005).

Inoltre, l’associazione Yeelen sta portando avanti altre due iniziative per la promozione del cinema africano in Italia: il Progetto Scuole (lezioni e laboratori di cinema africano e intercultura nelle scuole, che poi saranno coinvolte anche nelle matinées del festival); il progetto di Mediatecafrica, un centro polifunzionale che funzioni come archivio e mediateca di cinema africano. Per avere maggiori informazioni su questi progetti e per aderire e/o sostenerci vi rimandiamo al sito dell’associazione.

Da qualche tempo a questa parte, però, il festival e l’associazione – che pure rimangono i nostri due pilastri di riferimento, l’interfaccia internazionale e quella locale della nostra attività di promozione del cinema africano in Italia – non ci bastano più. Sentiamo forte l’esigenza di una piattaforma in grado di essere presente ogni giorno sul territorio e insieme aperta alle mille sollecitazioni internazionali, una entità glocal - locale e insieme globale - che funzioni nel web come ponte cinematografico tra una riva e l’altra del Mediterraneo, come una carovana di immagini in continuo cammino tra Italia, Africa ed Europa. Accanto al sito del festival Panafricana – che avrà da dicembre 2006 una nuova veste grafica di mantenimento – e al sito di Yeelen, è oramai on line il nuovissimo sito di Cinemafrica, il primo portale e rivista in Italia dedicato al cinema in Africa e dall’Africa.

Pensato come portale e rivista, appunto, Cinemafrica è rivolto a tutti coloro che, in Italia, sono interessati ad approfondire la conoscenza di questa piccola grande galassia: cinefili, appassionati di culture africane, insegnanti, studiosi, critici, giornalisti, senza dimenticare i professionisti del settore. Una galassia, vale la pena sottolinearlo, aperta a tutte le opere cinematografiche di interesse panafricano: dai film di registi africani a quelli girati in Africa, dai film di autori delle diaspore a quelli incentrati su figure o comunità che a queste diaspore appartengono.

Attraverso tre diverse aree - Directories, Magazine e News - potete navigare, fare ricerche e leggere articoli di approfondimento.
Lo spazio Magazine ospita saggi, recensioni e interviste (nel numero zero grande rilievo hanno tutti gli articoli sull’Africa alla Festa Internazionale di Roma).
Nello spazio News trovate le notizie in primo piano e in archivio.
La più ampia sezione Directories è pensata per navigare e fare ricerche nel web, su siti, database, festival, riviste, scuole, organismi e società, in Italia e all’estero.
Sulla Homepage, infine, particolare rilievo hanno i film in uscita (In Sala, Coming Soon e Homevideo), messi in rilievo da una galleria a rotazione di locandine, che rinviano ai siti dei film. Una finestra è dedicata a tutti i professionisti che vogliano aggiungere il proprio sito alle nostre Directories. Un’altra è rivolta a quanti vogliano iscriversi alla nostra Mailing List, così la ricevere la Newsletter mensile, ricca di anticipazioni e notizie riguardanti il cinema e la cultura panafricane in Italia.

Per non perdere la rotta nell’oceano del cinema dall’Africa e sull’Africa, in Italia e sulla rete: buona navigazione!

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 12 gennaio 2018

Viaggio in Italia con il cinema tunisino

A 50 anni dal primo passaggio di Roberto Rossellini in Tunisia per le riprese de Gli atti degli (...)

martedì 2 gennaio 2018

Terminate in Marocco le riprese di Sofia

Sono terminate a dicembre le riprese di Sofia, primo lungometraggio della cineasta (...)

lunedì 4 dicembre 2017

I premi del RIFF

Sono stati annunciati ieri i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film (...)

lunedì 4 dicembre 2017

Balon e Talien premiati al TFF

Alla cerimonia di chiusura del trentacinquesimo Torino Film Festival che si è svolta lo scorso 2 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha