title_magazine

The Blind Side

di John Lee Hooker

Lo sport come arma per un possibile riscatto sociale, come chiave per provare che il sogno americano esiste davvero è un topos del cinema statunitense soprattutto nei rapporti tra bianchi e afroamericani, come il recente Pride (2007) di Sunu Gonera, per citarne uno. Altro caratteristica comunque è che questi film sono tratti tutte da storie vere: The Blind Side (id., 2009) diretto da John Lee Hancock è tratto dal romanzo scritto da Micheal Lewis, The Blind Side: Evolution of a Game e racconta la vera storia del giocatore di football nero Micheal Oher.

Micheal è un ragazzo senzatetto, orfano di padre e strappato dai servizi sociali alla madre tossicodipendente. Timido, solo, con un basso quoziente intellettivo Michael entra in un liceo privato dove viene notato da Leigh Anne Tuohy e dalla sua famiglia che lo accoglie e lo aiuta a coltivare il suo potenziale nello sport, in particolare nel football. Per Micheal ha inizio una nuova vita e ha la possibilità di voltare pagina, iscriversi al college e diventare una stella del football americano.

The Blind Side, che in Italia non è mai uscito in sala è stato candidato all’Oscar come miglior film e la protagonista Sandra Bullok che interpreta il ruolo di Leigh Anne Tuohy ha vinto l’Oscar come miglior attrice nel 2009.
Queste premesse sono in ogni caso in parte ingannevoli: il film è un susseguirsi di cliché, in parte difficilmente evitabili, vista la natura del soggetto, scritto da Micheal Lewis, ma la scelta del regista e sceneggiatore John Lee Hancock è stata quella di selezionare solo i momenti più politically correct e meno forti. Non ci sono momenti di tensione, se non un paio fin troppo artificiosi e seguiti immediatamente da altrettanti momenti nei quali quello che emerge è il lato buono dell’essere umano. Manca nel film un approfondimento complesso e strutturato dei personaggi, Hancock si concentra soprattutto sulla vicenda, sulla successione degli eventi.

Sandra Bullock offre sicuramente una buona interpretazione, ma non da Oscar, della donna del sud moderna, forte, decisa e armata ma con valori cristiani che la portano a fare sempre la cosa giusta: personaggio talmente corretto da risultare a tratti insopportabile. Anche Quinton Aaron, al suo primo ruolo da protagonista, veste i panni di Micael Oher in modo convincente.

Molti degli eccessi e molti dei difetti di The Blind Side sono sicuramente dovuti al genere che è appare eccessivamente carico di un senso profondo di pietas che spesso scade nel retorico. Dallo sceneggiatore di Un mondo perfetto (1993) e Mezzanotte nel giardino del bene e del male (1997) però, diretti entrambi da Clint Eastwood, ci si poteva aspettare qualcosa di più.
In ogni caso, la storia di Michael Oher e il racconto che ne viene fatto in The Blind Side sono interessanti per comprendere una faccia di un sistema e di un società complessa come quella americana e danno un’interessante immagine di uno spaccato del sud degli Stati Uniti.

In Italia dopo una anteprima sul canale HD di Mediaset Premium il 18 maggio, la Warner Bros. ha fatto uscire direttamente il film in dvd l’8 giugno, con le scene inedite del film, tagliate in fase di montaggio.

Alice Casalini

Cast & Credits

The Blind Side
Regia: John Lee Hancock; soggetto: Michael Lewis; sceneggiatura: John Lee Hancock; fotografia: Alar Kivilo; musiche: Carter Burwell; montaggio: Mark Livolsi; scenografia: Michael Corenbilth; costumi: Daniel Orlandi; interpreti: Sandra Bullock, Tim McGraw, Quinton Aaron, Kathy Bates, Lily Collins, Ray McKinnon, Kim Dickens, Adriane Lenox, Catherine Dyer; origine: USA, 2009; formato: 35 mm, 1.85, Dolby Srd; durata: 128’; produzione: Zucker/Netter Productions; distribuzione: Warner Home Video Italia; sito ufficiale: http://www.theblindsidemovie.com/dvd/index.html

DVD nella confezione: 1; supporto: DVD9 – singolo lato doppio strato; regione: 2; formato video: 1.78:1; formato audio: Dolby Digital; tracce audio: Inglese (originale, 5.1), Italiano (5.1); lingue sottotitoli: Italiano, Inglese, Islandese, ebraico, greco, arabo, olandese; contenuti extra: scene tagliate.


Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha