title_magazine

La terza vita: Moroni debutta a teatro

di Leonardo De Franceschi

Dall’11 al 13 marzo al Teatro Valle di Roma è di scena La terza vita di Vittorio Moroni, autore di punta del cinema off italiano (Tu devi essere il lupo, Le ferie di Licu, Eva e Adamo) che si cimenta per la prima volta con un testo teatrale, basato su una storia vera. Al centro di una scenografia spoglia ed essenziale - un grande telo su cui appaiono immagini disegnate dal vivo, come richiamate da una memoria incerta e lontana - la tenace figura di Aisha, nata in un villaggio del Marocco che, prima eredita dal fratello prematuramente scomparso il privilegio di frequentare l’università, poi sposa Ahmed, con il quale inizia una nuova vita in Europa. Dall’esperienza prima di donna, poi di madre, infine di vedova, inizierà per lei un profondo processo di trasformazione, un confronto inevitabile tra la propria identità culturale e la nostra società, tra l’antica condizione femminile di assoggettamento al maschio e la conquista del diritto di autodeterminare il corso della propria vita.

Il testo è risultato vincitore della seconda edizione del Premio Siae.Agis.Eti per la drammaturgia contemporanea, nato con l’obiettivo di offrire una concreta opportunità agli autori teatrali, dalla scrittura di un’opera fino alla sua realizzazione e diffusione. La terza vita è stato premiato in quanto capace di "affrontare con sensibilità le tematiche sociali che percorrono l’anima del nostro Paese". L’allestimento è firmato da Amandio Pinheiro e interpretato da Laura Nardi e Elena Veggetti. Lo spettacolo verrà presentato alla Libreria del Cinema mercoledì 9 marzo alle 18, alla presenza dell’autore del testo.
Moroni ha firmato la sceneggiatura insieme ad Emanuele Crialese del prossimo film del regista romano, Terraferma, una coproduzione italo-francese targata Cattleya, una storia di immigrazione, viaggi e speranza, dall’Africa all’Italia in direzione del suo lembo piu’ estremo, Linosa, una storia sul conflitto tra turismo e immigrazione e con un cast tutto siciliano (Filippo Pucillo, Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello, Tiziana Lodato, Mimmo Cuticchio).

Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al sito del Teatro Valle.

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
mercoledì 19 settembre 2018

On line il sito Missing at the Borders

E’ on line il sito https://missingattheborders.org/ che intende dare voce e dignità alla famiglie (...)

mercoledì 19 settembre 2018

In sala La libertà non deve morire in mare

Esce nelle sale giovedì 27 settembre con Distribuzione Indipendente il documentario La libertà (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: alle GdA due premi per Joy

Alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia ben due premi sono andati a Joy della (...)

lunedì 10 settembre 2018

Venezia75: premiato 1938 Diversi

Presentato fuori concorso a Venezia 75 - in sala dall’11 ottobre e il 23 ottobre su Sky Arte - (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha