title_magazine

Attack the Block - Invasione aliena

di Joe Cornish

Alieni ai confini della città

Londra 2011: un gruppo di adolescenti che vivono nella periferia sud della capitale britannica è testimone di un’invasione aliena che invade il loro quartiere. Il soggetto suscita curiosità perché mette sul piatto due elementi, un gruppo di ragazzi e gli alieni, che insieme richiamano alla mente diversi film. Questa volta però i protagonisti vivono in un sobborgo multietnico e povero di Londra, in una delle tante periferie anonime che con le loro bande e i loro confini richiamano al mondo del western. Tutto questo si trova in Attack the Block. Invasione aliena (2011) del regista Joe Cornish che segna così il suo esordio alla regia dopo aver co-sceneggiato Le avventure di Tintin: il segreto dell’Unicorno (2011) di Steven Spielberg: il 2011 è stato un anno fortunato dunque per il londinese Cornish che con Attack the Block ha catturato l’attenzione della critica e del pubblico.

Una sera in una periferia a sud di Londra. Sam, un’infermiera tirocinante, sta tornando a casa dal lavoro quando viene aggredita e derubata da una banda composta da cinque giovanissimi teppisti incappucciati. Sam riesce a sfuggire quando piomba qualcosa dal cielo su un’automobile: i cinque ragazzi vengono incuriositi e trovano nell’auto un piccolo alieno. La banda dei cui Moses è il leader prende la creatura aliena e la uccide trascinandola per le strade del quartiere come un trofeo, salvo poi lasciarla a casa dello spacciatore Ron. Nel frattempo Sam va alla polizia e denuncia l’aggressione e mentre parte la caccia alla banda, sul quartiere cade una seconda ondata di meteoriti: è in atto una vera e propria invasione. I ragazzi, esaltati, prendono motorini e biciclette, si armano come possono e escono a dare la caccia agli alieni che questa volta però sono molto più grandi e pericolosi del loro primo incontro ravvicinato.

Attack the Block mette in scena una guerra di confine i cui protagonisti sono dei mostri venuti dallo spazio e dei bambini e adolescenti: in un mondo praticamente privo di adulti, non si vedono genitori, ma solo qualche anziano. I ragazzi sono consapevoli di vivere in una realtà ai margini, isolata e dimenticata, a tal punto che Moses crede che sia una scelta del governo quella di far arrivare le creature nel quartiere. Cornish prende posizione ed è evidente che si mette a fianco di questi ragazzi e del loro disagio. Nel corso del film la banda e Sam si ritrovano a forza per fronteggiare gli alieni: i ragazzi le fanno delle domande e quando scoprono che ha un fidanzato che lavora per la croce rossa e sta in Africa con un progetto per aiutare i bambini, uno dei ragazzi, Pest, le risponde che ci sono tanti bambini da aiutare anche in Inghilterra. Tra uno scontro e l’altro tra gli alieni dai denti giganti, un incrocio tra un lupo mannaro e uno scimpanzé, e i ragazzi, Cornish inserisce la sua analisi critica della società contemporanea in cui si trovano a vivere molti ragazzi come Moses e compagni. Lo Stato è assente: i ragazzi sono soli, la polizia e lo Stato li abbandonano nella loro lotta per la sopravvivenza, ma li inseguono perché devono arrestarli per i furti e le aggressioni commesse.

Il regista ha dimostrato anche di saper scegliere e dirigere un cast giovanissimo e, fatta eccezione per la partecipazione di Nick Frost, in maggioranza sconosciuto al grande pubblico, a partire dal protagonista Moses, attore di origini nigeriane che con Attack the Block è riuscito a conquistare l’attenzione del pubblico.
Cornish firma dunque un esordio interessante, che si presenta come un ponte tra il passato, con echi espliciti a Carpenter e Landis, ma riesce ad imprimere su Attack the Block. Invasione aliena, il suo sguardo personale e la sua visione della società contemporanea.

Alice Casalini

Cast & CreditsAttack the Block - Invasione aliena
Regia: Joe Cornish; sceneggiatura: Joe Cornish; fotografia: Thomas Townend; montaggio: Jonathan Amos; scenografia: Marcus Rowland; costumi: Rosa Dias; colonna sonora: Steven Price; interpreti: Nick Frost, Jodie Whittaker, John Boyega, Paige Meade, Alex Esmail, Franz Drameh, Simon Howard; origine: Gran Bretagna, 2011; formato: 35 mm, 2.35:1, Dolby Digital; durata: 88’; produzione: Big Talk Productions, Studio Canal, Film4, UK Film Council; distribuzione: Filmauro; sito ufficiale: attacktheblock.com; sito italiano: attacktheblock.it

Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 12 gennaio 2018

Viaggio in Italia con il cinema tunisino

A 50 anni dal primo passaggio di Roberto Rossellini in Tunisia per le riprese de Gli atti degli (...)

martedì 2 gennaio 2018

Terminate in Marocco le riprese di Sofia

Sono terminate a dicembre le riprese di Sofia, primo lungometraggio della cineasta (...)

lunedì 4 dicembre 2017

I premi del RIFF

Sono stati annunciati ieri i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film (...)

lunedì 4 dicembre 2017

Balon e Talien premiati al TFF

Alla cerimonia di chiusura del trentacinquesimo Torino Film Festival che si è svolta lo scorso 2 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha