title_magazine

Me, We. Only Through Community

di Marco Zuin

Incontro è trasformazione

L’incontro tra due mondi, realtà, o semplicemente tra due persone, può dare vita a un nuovo progetto, a un cambiamento, a una nuova idea di comunità. Da un incontro è nato anche il St. Martin, organizzazione fondata da Gabriele Pipinato con lo scopo di creare una rete di sostegno e solidarietà che coinvolge la comunità, portando aiuto soprattutto ai giovani ragazzi di strada, disabili, alcolisti e tossicodipendenti. L’incontro tra la realtà del St. Martin e il cinema ha portato alla realizzazione di un documentario che non si limita a raccontare com’è nato e perché il St. Martin, ma cerca di far emergere l’idea che è alla base del progetto: Me, We. Only Through Community è il titolo del documentario diretto da Marco Zuin, filmmaker e fondatore della Videozuma, casa di produzione che racconta visivamente storie provenienti da tutto il mondo.

È una mattina uggiosa a Nyahururu, in Kenya: un bambino esce dalla porta della sua casa con la cartella, in breve lo segue il padre che prende per mano il figlio e lo accompagna a scuola. Nessuna parola, solo il camminare veloce del padre e del figlio. L’uomo è David Makara, un ex ragazzo di strada che ora lavora come legale per il St. Martin. Come David man a mano il documentario presenta altre persone che, grazie all’incontro con i volontari del St. Martin, hanno avuto modo di cambiare il modo di vivere e di rapportarsi con gli altri. Come David molti volontari sono persone che sono state salvate dall’incontro con la realtà del St. Martin, perché alcolizzati o disabili. Ma la grande famiglia del St. Martin coinvolge anche persone che non hanno un passato violento e solitario, come Irene Wamithi, avvocato della Corte suprema del Kenya a Nyahururu: Irene ha iniziato ad avvicinarsi al St. Martin pensando di dare un aiuto per quello che sapeva fare meglio, slavo poi scoprire, grazie all’incontro con il mondo dei volontari, che le cose che poteva fare erano molte e molte altre erano quelle che poteva ricevere. Poi ci sono i ragazzi che il St. Martin aiuta a studiare e a trovare un lavoro ed infine Padre Gabriele Pipinato che racconta l’incontro che ha acceso la scintilla per la fondazione del St. Martin.

Me, We. Only Through Community dichiara subito il suo intento ma non mostra per buona parte della sua durata il luogo del quale si parla. Zuin sceglie di arrivare lentamente a scoprire quello che accade nelle strutture del St. Martin ma le sue interviste fanno emergere il senso di questo progetto, l’idea che lo sostiene. Emerge una rete di volontari che continua a crescere sulla base dell’incontro e del coinvolgimento. Ogni storia è unica e particolare e di ogni persona intervistata viene fatta una fotografia: Zuin si sofferma con l’inquadratura a lungo, mentre gli intervistati, spesso in compagnia delle loro famiglia, guardano nella mdp. Sono le foto della comunità.

Me, We Only Trough Community è stato presentato in vari festival, tra cui il Fiuggi Family Festival e il Religion Today Festival, ma l’edizione in dvd edita dalla Fondazione Fontana è particolarmente curata. Il dvd infatti è accompagnato da un libro nel quale vengono presentati i protagonisti del documentario e le parole chiave che sono alla base del progetto del St. Martin. Oltre ai sessanta minuti di Me, We Only Trough Community sono presenti dei contenuti extra, quattro brevi documentari, sempre di Videozuma: due di questi sono dedicati a due delle persone intervistate nel documentario e approfondiscono le loro storie, altri due sono dedicati all’esperienze fatta all’interno del St. Martin dalla ballerina e pittrice Simona Atzori.
Un progetto efficace e coinvolgente quello di Me, We Only Trough Community, reso possibile anche’esso dalla collaborazione di molte persone: reciprocità, incontro, scambio, tutte parole che possono dare un’idea di cosa muove una rete di migliaia di volontari.

Alice Casalini

Cast & Credits

Me, We. Only Through Community

Regia: Marco Zuin; soggetto e sceneggiatura: Marco Zuin e Luca Ramigni; fotografia: Marco Zuin; montaggio: Marco Zuin; suono: Luca Ramigni, Chris Njoroge; con: David Makara, Joseph Njuguna, Simon Maina, Evason Macharia, Georges Maina, June Yegon, Michael Kariuki, Irene Wamithi, Grace Wanjiri, Martin Kamau, Gabriele Pipinato; origine: Italia/Kenya, 2013; formato: Colore, FullHD; durata: 59’; produzione: Fondazione Fontana Onlus, Saint Martin CSA, Videozuma; sito ufficiale: http://fondazionefontana.org/index.php?option=com_content&view=article&id=247&Itemid=370


Versione stampabile: Enregistrer au format PDF
fine_sezione
title_news
venerdì 12 gennaio 2018

Viaggio in Italia con il cinema tunisino

A 50 anni dal primo passaggio di Roberto Rossellini in Tunisia per le riprese de Gli atti degli (...)

martedì 2 gennaio 2018

Terminate in Marocco le riprese di Sofia

Sono terminate a dicembre le riprese di Sofia, primo lungometraggio della cineasta (...)

lunedì 4 dicembre 2017

I premi del RIFF

Sono stati annunciati ieri i vincitori della XVI edizione del RIFF – Rome Independent Film (...)

lunedì 4 dicembre 2017

Balon e Talien premiati al TFF

Alla cerimonia di chiusura del trentacinquesimo Torino Film Festival che si è svolta lo scorso 2 (...)

SOSTIENI CINEMAFRICA
title_newsletter
title_add_website


Inserisci il codice numerico
captcha